Tour hierher planen Tour kopieren
Wanderung

SAT / E124 - Carbonare - Monte Maggio - P. Borcola

Wanderung · Altopiano di Folgaria,Lavarone,Luserna
Verantwortlich für diesen Inhalt
APT - Alpe Cimbra Verifizierter Partner  Explorers Choice 
  • /
    Foto: APT - Alpe Cimbra
  • /
    Foto: APT - Alpe Cimbra
  • /
    Foto: APT - Alpe Cimbra
  • /
    Foto: APT - Alpe Cimbra
  • /
    Foto: APT - Alpe Cimbra
  • /
    Foto: APT - Alpe Cimbra
m 2200 2000 1800 1600 1400 1200 1000 800 18 16 14 12 10 8 6 4 2 km
E' un lungo e piacevole, quanto impegnativo, itinerario che dalla sella di Carbonare sale sull'altura di Forte Cherle. Prosegue poi per la boscosa altura del Durer. Poi esce all'aperto, approda a Passo Coe e sale sul monte Maggio per scendere infine al Passo della Bórcola. L'intero percorso fa parte del Sentiero Europeo - E5 e del Sentiero della Pace. 
schwer
18,1 km
6:20 h
939 hm
782 hm

Dalla chiesa di Carbonare, si segue in salita la strada per Folgarìa, fino al maso dei Girardi di sotto, al primo bivio con una stradina che si dirama sulla sinistra (capitello e fontana). Si segue questa stradina fino a raggiungere e attraversare il ponte della Sper, sul torrente Astico. Subito dopo si ignora un primo bivio, a destra, per imboccare il sentiero di un secondo bivio, sempre sulla destra, che sale ripido il versante sud del Cherle e che, attraversando un magnifico bosco, con minor pendenza, giunge ai pascoli dell'ex Malga Clama, all'incrocio con una strada forestale. Con ripida salita nel bosco su carrareccia, prosegue verso SE, per giungere all'Albergo Cherle sulla Strada dei Fiorentini. 

Per visitare i ruderi dell'ex Forte Cherle si segue una mulattiera e, a destra, si aggira il versante NO del dosso ritornando ad incrociare la strada dei Fiorentini in prossimità del cimitero militare austriaco. Attraversata la strada si sale la "Scala dell'Imperatore", che raggiunge i resti dell'ex ospedale militare, oltre il quale si attraversa la strada forestale della Val Fredda e si prosegue nel bosco verso Sud tagliando il fianco Ovest del Monte Durer percorrendo l'ampio crinale del Dos dell'Avezòn. Usciti dal bosco, si raggiunge e si attraversa la strada al bivio per Malga Pioverna. Si prosegue in salita sul pascolo che, qua e la, è punteggiato da piante. In breve si perviene al ciglio prativo, quota 1732, in vista del Monte Maggio. Da qui si cala ripidamente su roccette e sfasciumi fino a toccare la conca prativa della Bocca di Valle Orsara e si prosegue diritti (Sud), attraversando i prati fino a raggiungere Passo Coe. Attraversata la strada asfaltata si imbocca la stradina che passa a sinistra del Bar Ristorante "la Stua" e, sempre in direzione Sud, attraversa i prati di Malga Cóe. Usciti dal cancelletto del pascolo ci si immerge nel bosco e nelle radure dell'Alpe di Zonta (sui bivi fare attenzione ai segnavia) fino ad immettersi, a quota 1655, sulla strada militare che da sinistra proviene dalla Malga Zonta. La si segue con andamento pressoché rettilineo in direzione Sud, alzandosi con costante leggera salita, fino a toccare la sommità e la croce del monte Maggio. La cima offre un ottimo panorama sulla Valle di Terragnolo, su gran parte delle Prealpi Vicentine, sul Pasubio e, in lontananza, sulle Dolomiti di Brenta e sul Carè Alto. In vetta al Monte Maggio giunge anche il sentiero 520 proveniente da Molini di Laghi.

Abbandonata la cima si prosegue sullo spartiacque (Sud) e, con percorso apertissimo, si raggiunge dapprima il Coston dei Laghi, e poi il Monte Borcoletta. Da qui si comincia a perdere sensibilmente quota, calando in un imbuto erboso fino ad un belvedere, quotato 1615 metri. Si cala ancora, si sfiora la parte più alta della voragine provocata dall'ex cava di marmo (1450 m), e poi con un'ultima discesa si raggiunge il Passo della Bórcola. 

Profilbild von Fernando Larcher
Autor
Fernando Larcher
Aktualisierung: 25.06.2020
Schwierigkeit
schwer
Kondition
Erlebnis
Landschaft
Höchster Punkt
1.837 m
Tiefster Punkt
1.077 m
Beste Jahreszeit
Jan
Feb
Mär
Apr
Mai
Jun
Jul
Aug
Sep
Okt
Nov
Dez

Sicherheitshinweise

Da sich die Bedingungen im Naturraum sehr schnell ändern können und von Naturphänomenen und Wetterumständen beeinflusst sind, weisen wir ausdrücklich darauf hin, dass keine Garantie für die Aktualität der Inhalte übernommen werden kann. Deshalb hole dir bitte bevor du zur Tour aufbrichst die aktuellen Infos bei deinem Gastgeber, einem Hüttenwirt, einem Bergführer, bei den Besucherzentren der Naturparke oder im örtlichen Tourismusverein.

Start

Carbonare (1.077 m)
Koordinaten:
DG
45.934247, 11.226770
GMS
45°56'03.3"N 11°13'36.4"E
UTM
32T 672626 5089152
w3w 
///beine.darin.offensichtlich

Ziel

Passo della Borcola

Hinweis


alle Hinweise zu Schutzgebieten

Koordinaten

DG
45.934247, 11.226770
GMS
45°56'03.3"N 11°13'36.4"E
UTM
32T 672626 5089152
w3w 
///beine.darin.offensichtlich
Anreise mit der Bahn, dem Auto, zu Fuß oder mit dem Rad

Fragen & Antworten

Stelle die erste Frage

Hier kannst du gezielt Fragen an den Autor stellen.


Bewertungen

Verfasse die erste Bewertung

Gib die erste Bewertung ab und hilf damit anderen.


Fotos von anderen


Schwierigkeit
schwer
Strecke
18,1 km
Dauer
6:20h
Aufstieg
939 hm
Abstieg
782 hm
aussichtsreich geologische Highlights

Statistik

  • Inhalte
  • Bilder einblenden Bilder ausblenden
: h
 km
 Hm
 Hm
 Hm
 Hm
Verschiebe die Pfeile, um den Ausschnitt zu ändern.