Community
Seleziona una lingua
Crea itinerario fino qui Copia il percorso
Escursione invernalePercorso consigliato

Dosso di Costalta da Miola di Piné in inverno

Escursione invernale · Altopiano di Pinè, Valle di Cembra
LogoUfficio Turistico Altopiano di Piné e Valle di Cembra
Responsabile del contenuto
Ufficio Turistico Altopiano di Piné e Valle di Cembra Partner verificato  Explorers Choice 
  • /
    Foto: Stefano Paolazzi @ste_78, Ufficio Turistico Altopiano di Piné e Valle di Cembra
  • /
    Foto: Stefano Paolazzi @ste_78, Ufficio Turistico Altopiano di Piné e Valle di Cembra
  • /
    Foto: Stefano Paolazzi @ste_78, Ufficio Turistico Altopiano di Piné e Valle di Cembra
  • /
    Foto: Stefano Paolazzi @ste_78, Ufficio Turistico Altopiano di Piné e Valle di Cembra
  • /
    Foto: Stefano Paolazzi @ste_78, Ufficio Turistico Altopiano di Piné e Valle di Cembra
m 2000 1800 1600 1400 1200 1000 800 12 10 8 6 4 2 km
Percorso nel bosco innevato per raggiungere una delle montagne più caratteristiche della zona.
media
Lunghezza 13,9 km
5:15 h.
962 m
963 m
1.942 m
981 m
Dal Dosso di Costalta (1957 m) la visuale è splendida: si possono ammirare le Dolomiti di Brenta in tutto il loro arcuato fianco orientale, il Lagorai e le Dolomiti verso est. L'escursione può essere compiuta in andata e ritorno sullo stesso percorso, oppure allungata verso il Passo del Redebus attraverso Malga Cambroncoi.

Consiglio dell'autore

Lungo il tragitto fino alla cima non ci sono punti ristoro quindi portatevi il cibo e le bevande necessarie per l'escursione.

ATTENZIONE: prima di intraprendere il percorso verificare le condizioni di neve contattando i nostri uffici al tel. 0461 557028

Immagine del profilo di Responsabile A.p.T Piné Cembra SS
Autore
Responsabile A.p.T Piné Cembra SS
Ultimo aggiornamento: 21.03.2022
Difficoltà
media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
1.942 m
Punto più basso
981 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Indicazioni sulla sicurezza

E' richiesta l'abitudine al procedere su terreno irregolare di montagna. Il percorso potrebbe non essere battuto o sgombero dalla neve. In caso di neve fresca è consigliato l'uso di ramponcini da ghiaccio. Prestare particolare attenzione a possibili parti ghiacciate in condizioni di gelo.

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Consigli e raccomandazioni aggiuntive

Ufficio Turistico Piné Cembra - Tel. +39 0461 557028 - info@visitpinecembra.it – www.visitpinecembra.it

Partenza

Miola di Piné (983 m)
Coordinate:
DD
46.125571, 11.253765
DMS
46°07'32.1"N 11°15'13.6"E
UTM
32T 674117 5110468
w3w 
///danze.sparso.paesino

Arrivo

Dosso di Costalta

Direzioni da seguire

L'escursione può essere compiuta in andata e ritorno sullo stesso percorso, oppure allungata verso il Passo del Redebus attraverso Malga Cambroncoi. Da Miola percorrere il sentiero SAT E 404 fino alla Baracca della Casara (1658 m). Questo primo tratto si svolge in parte su strada forestale e in parte sul sentiero che “taglia” ripetutamente la strada sterrata. Alla Baracca della Casara (accogliente bivacco) inizia un sentiero (sempre il N.404) che risale la montagna con ampi tornanti e che in poche decine di minuti conduce alla cima dalla morbida morfologia, superando un dislivello di circa 300 metri. Se si desidera evitare il rientro dalla stessa via, è possibile allungare l’escursione verso il Passo del Redebus, passando da Malga Cambroncoi e poi girando attorno al Sas de Sant'Orsola. Dal Passo fino a Baselga di Piné il percorso non presenta difficoltà: una decina di chilometri prima in discesa e poi in piano.

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Mezzi pubblici

L'Altopiano di Piné è raggiungibile con le linee B 403 e B 404 del trasporto pubblico extraurbano.

Come arrivare

Partendo dall’autostrada A22 del Brennero (da sud uscita Trento sud – da nord uscita Trento nord) e dalla Statale 12 del Brennero, prosegui per la S.S. 47 della Valsugana per Pergine Valsugana – Padova fino al bivio della Mochena per Altopiano di Piné, per poi transitare sulla S.P. 83 di Piné.

Dove parcheggiare

Presso il parcheggio dello stadio del ghiaccio Ice Rink Piné oppure dopo località Fovi, in prossimità dell'inizio del sentiero.

Coordinate

DD
46.125571, 11.253765
DMS
46°07'32.1"N 11°15'13.6"E
UTM
32T 674117 5110468
w3w 
///danze.sparso.paesino
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Mappe consigliate

Tabacco – Altopiano di Piné, Valli di Cembra e dei Mocheni 1:25.000 - N° 062

Kompass – Valsugana, Trento, Piné, Levico, Lavarone 1:50.000 - N° 75

Attrezzatura

Vedi l'elenco che segue.

Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

Condividi la tua esperienza

Aggiungi il primo contributo della Community


Foto di altri utenti


Difficoltà
media
Lunghezza
13,9 km
Durata
5:15 h.
Salita
962 m
Discesa
963 m
Punto più alto
1.942 m
Punto più basso
981 m
Andata e ritorno Panoramico Percorso consigliato

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
Mappe e sentieri
Lunghezza  km
Durata : ore
Salita  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio