Crea itinerario fino qui Copia il percorso
Mountain bike Percorso consigliato

783 "Around Paganella"

· 3 reviews · Mountain bike · Altopiano della Paganella
Responsabile del contenuto
APT Dolomiti Paganella Partner verificato  Explorers Choice 
  • Panorama dalla strada forestale Nembia-Ranzo.
    / Panorama dalla strada forestale Nembia-Ranzo.
    Foto: APT Dolomiti Paganella
  • / Galleria sulla forestale Nembia-Ranzo.
    Foto: APT Dolomiti Paganella
  • / Lago di Toblino.
    Foto: APT Dolomiti Paganella
  • / Panorama sulla Valle dei Laghi.
    Foto: APT Dolomiti Paganella
  • / Side Trail Valle dei Laghi.
    Foto: APT Dolomiti Paganella
  • / Trail sopra Zambana Vecchia.
    Foto: APT Dolomiti Paganella
  • / Punto Panoramico.
    Foto: APT Dolomiti Paganella
  • / Strada forestale verso Fai della Paganella.
    Foto: APT Dolomiti Paganella
  • / Loc. Priori (Tana dell'Ermellino).
    Foto: APT Dolomiti Paganella
  • / Molveno
    Foto: Lorenzo Ventura, ph. Frizzera
m 1000 800 600 400 200 50 40 30 20 10 km
Andalo - Molveno - Nembia - Ranzo - Lon - Ciago - Covelo - Terlago - Fai della Paganella - Santel - Cavedago - Priori (Tana dell'Ermellino) - Andalo
difficile
Lunghezza 51,7 km
6:00 h.
1.150 m
1.150 m
Importante tour XC attorno alla Paganella. Si percorre quasi interamente su strade prive di traffico, in gran parte sterrate. Nel tour vi è un breve tratto molto tecnico ed un tratto a spinta (5 minuti) proprio sopra Zambana Vecchia, dove si andrà ad affrontare anche la salita più importante che porta dai 400m di quota ad oltre 1000 metri del passo Santel.

Consiglio dell'autore

Si tratta di un itinerario molto impegnativo che presenta diverse salite ripide ed un notevole chilometraggio, è quindi principalmente adatto a riders esperti e ben allenati.

Lungo il percorso sono presenti diversi punti panoramici veramente suggestivi.

Allungando di qualche chilometro il tour è possibile arrivare sulle rive dei laghi di Lamar: una sosta è decisamente consigliata.

Il ristorante "La Tana dell'Ermellino" è un punto ideale per un pranzo tipico o per una sosta per recuperare le energie.

Il bar-ristorante "TRE3" è il luogo ideale per una bella birra rinfrescante.

Lungo il tragitto sono presenti diverse fontanelle per rifornirsi di acqua: a Nembia subito dopo il lago, lungo tutta la forestale Nembia-Ranzo (3-4 fontanelle), in centro a Ranzo, In centro a Lon, in centro a Covelo, in centro a Cavedago e in loc. Priori (Tana dell'Ermellino).

Immagine del profilo di Ezio Cattani
Autore
Ezio Cattani 
Ultimo aggiornamento: 25.10.2019
Difficoltà
S2 difficile
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
1.064 m
Punto più basso
235 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Indicazioni sulla sicurezza

Regolamento DPB: http://www.dolomitipaganellabike.com/trentino/it/noi/regolamento

1 Percorri sentieri aperti

Rispetta il sentiero ed i divieti di accesso. Informati presso i proprietari dei terreni o le istituzioni se hai dei dubbi sui motivi del divieto e sullo stato del sentiero. Rispetta la proprietà privata. Se necessario richiedi i permessi necessari ad accedere ai sentieri.

2 Non lasciare tracce

Rispettate il territorio. I sentieri bagnati e fangosi sono più vulnerabili di quelli asciutti. Considera altre opzioni di uscita in bici quando il terreno è molle. Resta sui sentieri esistenti e non crearne di nuovo. Non prendere scorciatoie tagliando le curve. Porta via con te gli eventuali rifiuti.

3 Guida con prudenza

Un attimo di distrazione può mettere in pericolo sia te stesso che gli altri. Rispetta i limiti di velocità e guida in modo da avere sempre il controllo della bicicletta.

4 Dai la precedenza correttamente

Fai in modo che gli altri fruitori dei sentieri sappiano che li stai per sorpassare grazie ad un saluto amichevole o all’utilizzo del campanello. Presumete sempre che possa esserci qualcuno dietro ad una curva. I ciclisti devono dare la precedenza a tutti gli utenti non motorizzati dei sentieri, a meno che quest’ultimo non sia chiaramente riservato alle bici. I ciclisti che procedono in discesa devono dare precedenza a quelli che stanno salendo, a meno che il sentiero non sia chiaramente segnalato come senso unico e riservato alla discesa. Sforzatevi in modo che ogni sorpasso avvenga nella maniera più sicura e gentile possibile.

5 Non spaventare gli animali

Gli animali si spaventano facilmente per un approccio improvviso, un movimento improvviso o un forte rumore. Lascia loro sufficiente spazio e tempo per adattarsi alla tua presenza. Prestate particolare attenzione quando sorpassate i cavalli, se siete incerti chiedete indicazioni al fantino.

6 Pianifica le tue uscite

Conosci il tuo equipaggiamento, le tue abilità e l’area nella quale ti appresti a pedalare e preparati di conseguenza. Sforzati di essere autosufficiente: mantieni il tuo equipaggiamento in buono stato e porta sempre con te l’occorrente in caso di cambiamenti del meteo o di altre condizioni. Indossa sempre il casco ed i dispositivi di sicurezza adeguati (protezioni per la discesa ma anche luci e catarifrangenti se pedali di notte).

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Consigli e raccomandazioni aggiuntive

www.dolomitipaganellabike.com

www.visitdolomitipaganella.it

Prenotazione tour accompagnati: info@dolomitipaganellabike.com (+39 342 7082095)

Partenza

Andalo (1.018 m)
Coordinate:
DD
46.165840, 11.003018
DMS
46°09'57.0"N 11°00'10.9"E
UTM
32T 654633 5114423
w3w 
///battuti.asso.rivolse

Arrivo

Andalo

Direzioni da seguire

Partendo dal centro di Andalo dirigetevi verso Molveno seguendo la SS421 fino alla tabella di "Arrivederci Andalo", pochi metri dopo sulla sinistra troverete una stradina forestale che, scendendo alla sinistra del fiume Lambin, collega Andalo a Molveno. Proseguendo lungo la forestale e girando a destra sull'unico ponte visibile, arriverete alla località Genzianella. Da qui, salendo verso la “strada vecchia” per Molveno, proseguite su via Belvedere per qualche minuto fino ad arrivare di fronte alla partenza della telecabina Molveno-Pradel. Alla piccola rotonda continuate lungo via Nazionale in direzione lago, seguite la strada principale fino all'Hotel Belvedere e poi girate a destra su via Lungo Lago. Dal ponte in via Lungo Lago, percorrete la via fino ad arrivare a una piccola rotonda, svoltate a destra verso la salita e al primo incrocio piegate a sinistra dirigendovi verso il lago. Continuate lungo la strada bianca pianeggiante fino ad arrivare a un piccolo ponte, tenete la sinistra e affrontate la breve ma intensa salita che vi porterà al bivio per i fortini di Napoleone. Proseguite dritti lungo la discesa che costeggia il lago seguendo sempre la strada principale, lasciandovi trasportare dalla bellezza dei panorami e dai prufumi della montagna. In pochi minuti sarete esattamente all'altro capo del lago. A questo punto, seguendo sempre le indicazioni, voltate a destra su una strada asfaltata e proseguite per qualche centinaio di metri. Prima della centrale elettrica svoltate a sinistra e poi, appena prima del ponticello, girate a destra percorrendo una strada sterrata che costeggia un canale, proseguite fino a quando non rientrerete sulla strada asfaltata che porta al lago di Nembia. Superato il lago tenete la destra e percorrete la SS421 per un centinaio di metri e poi girate subito a sinistra seguendo le indicazioni per Ranzo. Procedete in salita per un paio di chilometri tenendo la destra e seguendo sempre la strada principale che passerà da asfaltata a sterrata, è il segnale dell'inizio della strada forestale Nembia-Ranzo. Continuate a pedalare lungo la forestale in saliscendi seguendo sempre le indicazioni per Ranzo, il percorso è molto pedalabile e ombreggiato, con scorci panoramici veremente suggestivi. Dopo diversi chilometri si aprirà davanti a voi la spettacolare vista della forra del Sarca e passerete sotto una galleria scavata nella roccia, proseguite e in pochi minuti sarete nel centro di Ranzo. A questo punto seguite le indicazioni stradali per Vezzano e percorrete un tratto di strada provinciale scavata a mezzacosta sulla montagna (approfittatene per una foto su tutta la Valle dei Laghi), continuate a pedalare fino al bivio per Margone, tenete però la destra e buttatevi sulla lunga discesa che vi porterà direttamente a Lon. Da qui inoltratevi in centro paese e poi seguite sempre le indicazioni per i Laghi di Lamar o il cartello del "Side Trail Valle dei Laghi": si tratta di un percorso molto vario, caratterizzato da tratti di strade sterrate, piccoli pezzi di sentiero e qualche chilometro su strade asfaltate secondarie; il dislivello non è elevatissimo ma sono presenti diverse salite impegnative alternate a tratti di discesa. Continuando a pedalare per diversi chilometri seguendo sempre le indicazioni del "Side Trail Valle dei Laghi" arriverete in prossimità dei Laghi di Lamar. Dopo aver affrontato un breve tratto di sentiero in discesa abbastanza impegnativo, sbucherete su una strada forestale con le indicazioni per i Laghi alla vostra destra, voi invece girate a sinistra nella direzione opposta e proseguite in discesa per alcuni minuti. Ad un certo punto la strada forestale volgerà a destra, voi tenete la sinistra inoltrandovi lungo un sentiero inizialmente semplice ma che si farà via via molto tecnico ed impegnativo e che, dopo alcuni passaggi veramente al limite, vi porterà direttamente sopra all'abitato di Zambana Vecchia. Da qui tenete la sinistra e proseguite in salita con bici a spinta percorrendo un sentiero molto ripido che si inerpica in direzione del passo Santel. Dopo circa 5 minuti a piedi il trail si aprirà su una nuova strada forestale: affronterete adesso la salita più importante del tour che porta dai 400m di quota ai 1000 metri di Fai della Paganella. L'ascesa, oltre alla pendenza, non presenta difficoltà particolari e si sviluppa tutta su una strada sterrata immersa completamente nei boschi; seguite sempre il percorso principale ed in circa 40 minuti arriverete alle spalle dell'Hotel Belvedere di Fai della Paganella. Da questo punto svoltate a sinistra immettendovi sulla SP64 in direzione Santel, arrivati al passo girate subito a destra di fronte all'Hotel Santellina immettendovi sulla strada provinciale che collega Santel a Cavedago. Procedete in discesa su asfalto per circa 2km tenendo sempre sotto controllo la vostra sinistra, noterete un piccolo sentiero che si inoltra nel bosco segnalato da cartelli, svoltate e, dopo una corta discesa su sterrato, in pochi minuti sarete sulla SS421. Girate a sinistra verso Cavedago, proseguite lungo il rettilineo fino alla caserma dei vigili del fuoco e, una volta superato l'edificio, svoltate a sinistra seguendo le indicazioni passando di fronte all'ingresso dell'Hotel Olisamir. Continuate dritti lungo via Viola fino ad incrociare nuovamente la SS421, pedalate per circa 100m e, una volta arrivati al comune, girate a sinistra inoltrandovi su via Thomas. Proseguite in salita fino ad un bivio, tenete la destra ed immettetevi sul sentiero che collega Cavedago ad Andalo. Da qui il percorso prosegue verso Andalo con una salita di circa 300 metri piuttosto impegnativa su fondo asfaltato. Dopo un falso piano e un'altra salita attraversate un torrente asciutto e proseguite sulla vostra destra fino ad un bivio, qui girate a sinistra ed in pochi secondi sarete nuovamente sulla SP64 che collega Fai della Paganella ad Andalo. Attraversate subito la provinciale e, seguendo le indicazioni, dirigetevi verso loc. Maso Toscana, passato il gruppo di case girate a destra e sarete sulla strada forestale che, dopo un nuovo incrocio con la SS421, vi farà arrivare in Loc. Priori (Tana dell'Ermellino). Una volta superati il campo da calcio ed il ristorante svoltate subito a sinistra seguendo una strada forestale sterrata in saliscendi che, dopo aver costeggiato il lago di Andalo, in pochi minuti vi riporterà al punto di partenza.

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Mezzi pubblici

Gondola opening 15 June to 15 September.

Shuttle from Torbole and Riva del Garda.

Tuesday - Thursday - Saturday - Sunday   (booking +39 0465 702626)

http://www.visitacomano.it/bicibus

http://www.paganella.net/

Coordinate

DD
46.165840, 11.003018
DMS
46°09'57.0"N 11°00'10.9"E
UTM
32T 654633 5114423
w3w 
///battuti.asso.rivolse
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Mappe consigliate

Map 1:25000  APT Dolomiti Paganella   -Dolomiti Paganella Bike-

info@paganellabikepark.com

www.paganellabikepark.com  -Dolomiti Paganella Bike-

www.visitdolomitipaganella.it

www.paganelladolomitibooking.it

http://www.visitacomano.it/bicibus

http://www.paganella.net/

Attrezzatura

Bici XC

Casco 

Cartina - GPS - Cellulare - K/Way - Kit Attrezzi e riparazione per foratura

Acqua - Snack

portare tutto il necessario per un itinerario in autosufficienza


Domande e risposte

Domanda da Roberto Pasetto  · 26.06.2020 · Community
Buonasera, qualcuno potrebbe confermare l'esatta difficoltà del percorso? Si può fare con bici da cross country? il dislivello è quello indicato nella scheda del percorso? Grazie
Visualizza di più
Risposta da Stefano Ghisellini · 26.06.2020 · Community
Ciao Robero, l’ho fatto l’anno scorso...il giro partendo da Molveno in senso antiorario è molto bello e facile fino all’altezza di Zambana. Poi inizia un fosso in discesa molto roccioso e pericoloso (da fare a piedi) fino al punto più basso, per poi riprendere in quota sempre a spinta per un bel tratto. Poi rimane piuttosto impegnativo fino a Fai della Paganella. Considera che per fare questi 4-5 km ci vuole più di 1 ora. Peccato perché sarebbe un bellissimo giro
Domanda da Alessandro Sottil · 20.06.2020 · Community
È un tur ad anello fattibile con ebike 2 batterie , ci sono salite MTB in spalla? Grazie mille Alessandro
Visualizza di più

Recensioni

3,3
(3)
Ruggero Grandi
11.08.2019 · Community
Buonasera, oggi abbiamo percorso questo percorso, confermo la bellezza dei panorami, allo stesso tempo desidero effettuare le doverose puntualizzazioni: 1. Il dislivello non è di 1150 metri ma bensì 1650 certificati con il mio Garmin. 2. Non è un percorso XC ci sono single track da down Hill. 3. Alcune salite sono impraticabili causa frane, lo conferma la presenza di corde fissate alla parete per garantire la sicurezza. Prima di effettuare il giro mi sono informato e studiato il percorso, trovo superficiale omettere alcune informazioni fondamentali per chi decide di sciogliere un percorso in base alle informazioni indicate.
Visualizza di più
Giorgio Zandonai
19.06.2019 · Community
Giro molto impegnativo ma con dei bellissimi scorci e passaggio nel Parco naturale Adamello. Dall'impegno e dal percorso credo siano di più di quelli indicati qui. La app Strava indica 2300 metri di dislivello. Buon giro.
Visualizza di più
Toblino da Ranzo
Foto: Giorgio Zandonai, Community
Sopra Zambana
Foto: Giorgio Zandonai, Community
Andalo
Foto: Giorgio Zandonai, Community
Andalo
Foto: Giorgio Zandonai, Community
Nembia
Foto: Giorgio Zandonai, Community
alfred neumann
07.09.2018 · Community
Sehr schön Tour. Die Anzüge sind aber anstrengend. Achtung mit der Orientierung am tiefsten Punkt Molinel 410hm oberhalb Zambana Vecchia (siehe Bild). Hier links bergauf! Viel Spaß an alle die die Tour noch fahren Christian
Visualizza di più
Freitag, 7. September 2018 6:45:44 nachm.
Foto: alfred neumann, Community

Foto di altri utenti

Toblino da Ranzo
Sopra Zambana
Andalo
Andalo
+ 4

Recensione
Difficoltà
S2 difficile
Lunghezza
51,7 km
Durata
6:00 h.
Dislivello
1.150 m
Discesa
1.150 m
Andata e ritorno Percorso ad anello Itinerario a tappe Panoramico Singletrail/Freeride

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
Mappe e sentieri
Durata : ore
Lunghezza  km
Dislivello  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio