Sentiero alpinistico Percorso consigliato

Bregaglia-Val d'Avers

Sentiero alpinistico · Bregaglia Engadin
Responsabile del contenuto
Bregaglia Engadin Turismo Partner verificato  Explorers Choice 
  • Juf
    Juf
    Foto: Bregaglia Engadin Turismo, Bregaglia Engadin Turismo
m 2500 2000 1500 1000 35 30 25 20 15 10 5 km
Questo trekking, della durata di due giorni, è la combinazione fra due itinerari ; precisamente quello della traversata dal Passo Bergalga e del Passo Forcellina.
difficile
Lunghezza 38,4 km
12:00 h.
2.129 m
2.129 m
2.800 m
1.455 m
Il pernottamento in Val d’Avers e il seguente ritorno a piedi in Bregaglia evitano il complesso ritorno automobilistico attraverso il Passo dello Spluga e dello Julier. I villaggi di Juppa e di Juf offrono possibilità di alloggio. L’atmosfera è estremamente tranquilla durante l’intero trekking; è questa una caratteristica delle vallate poste a settentrione della Bregaglia. Il percorso è assai piacevole e mantiene un andamento pianeggiante attraversando paesaggi isolati.

Consiglio dell'autore

Punti d’appoggio: alberghetti a Juppa e Juf; per informazioni: Ufficio Turistico di Avers tel. +41 81 650 9030.

 

Immagine del profilo di Bregaglia Engadin Turismo
Autore
Bregaglia Engadin Turismo
Ultimo aggiornamento: 02.06.2021
Difficoltà
difficile
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
2.800 m
Punto più basso
1.455 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Tipo di strada

Asfalto 7,68%Strada sterrata 12,69%Sentiero naturalistico 14,50%Sentiero 65,12%
Asfalto
2,9 km
Strada sterrata
4,9 km
Sentiero naturalistico
5,6 km
Sentiero
25 km
Mostra il profilo altimetrico

Punti di ristoro

Hotel Stampa
Rifugio Cavetta
Albergo Bergalga
Albergo di montagna turtschi
Gasthaus Alpenrose Juf
Pensione Edelweis

Partenza

Casaccia (1.456 m)
Coordinate:
SwissGrid
2'771'216E 1'140'051N
DD
46.389965, 9.664797
DMS
46°23'23.9"N 9°39'53.3"E
UTM
32T 551113 5137591
w3w 
///gialla.liberi.trovi
Mostra sulla mappa

Arrivo

Casaccia

Direzioni da seguire

Il percorso: 1° giorno: da Casaccia si segue la strada sterrata risalendo a svolte il gradino boschivo che precede l’imbocco della Val Maroz. Il sentiero compie un percorso più diretto intersecando ripetutamente la strada, con la quale si ricongiunge nel tratto pianeggiante che si inoltra nella Valle. Lasciata la deviazione del sentiero che sale al Pass dal Sett  si prosegue senza attraversare il torrente e si percorre un’ampia traccia lungo il versante sinistro orografico. Al di là di un dosso erboso sorge il casolare di Maroz Dent (m 2035). A questo punto bisogna scendere e varcare una passerella sul torrente Maira. Sull’opposto versante si perviene ad un incrocio: verso sinistra prosegue l’itinerario per la Val di Cam ; il nostro itinerario prosegue invece a destra fiancheggiando il corso del torrente. In seguito si intraprende una salita fra dossi erbosi che conducono al ciglio che precede il Lägh da la Duana (m 2466). Il sentiero costeggia la riva settentrionale del Lago e prosegue nella valle pianeggiante. Successivamente si raggiungono le sponde di un secondo laghetto: il "Lägh da la Caldera". Lo si aggira verso destra quindi si prosegue in senso rettilineo incontrando facilmente il sentiero che imbocca il largo avvallamento del Passo di Roda, contrassegnato da vari laghetti (ore 4,30 da Casaccia fino al valico). In prossimità del lago più esteso (m 2751) che riversa le sue acque in direzione della Val Madris, bisogna piegare verso destra (Nord) salendo al vicino Passo Bergalga, anch’esso in prossimità di un laghetto (m 2790). Al di là del ciglio del valico appaiono i verdi pascoli della Val Bergalga. Dopo una breve discesa fra grossi massi, si riprende il sentiero che percorre il centro della valle, quindi ci si porta gradatamente verso destra, fino a discendere ai casolari di Hinter Bergalga dove ci si collega ad una stradina di campagna che conduce a Juppa (m 2005).

 

2° giorno: da Juppa, al termine della Val Bergalga, bisogna portarsi alle case di Juf (m 2117), punto terminale della strada della Val d’Avers, a poco più di un chilometro di distanza. Lasciate le case di questo tipico paesino, ci si inoltra nella verdissima valle pianeggiante seguendo una stradina che presto lascia il posto ad un sentiero. Questo si inerpica successivamente lungo il pendio alla sinistra dirigendosi verso il Pass della Valletta. Poco prima di raggiungere il valico, si prosegue verso sud in senso longitudinale raggiungendo il valico della Forcellina (m 2672; ore 2,30 da Juf). Sull’opposto versante si inizia la discesa aggirando varie chine rocciose, quindi si prosegue attraverso il bel pascolo toccando alcuni laghetti che precedono di poco l’arrivo all’ampio valico del Sett (m 2310). Si percorre la stradina verso sud, poi il bel sentiero fino al piano di Maroz Dora (1799m) dove ci si collega alla strada sterrata percorsa all’andata. La si segue in discesa imboccando preferibilmente il sentiero che effettua un percorso più diretto fino al sottostante paese di Casaccia.

 

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Coordinate

SwissGrid
2'771'216E 1'140'051N
DD
46.389965, 9.664797
DMS
46°23'23.9"N 9°39'53.3"E
UTM
32T 551113 5137591
w3w 
///gialla.liberi.trovi
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Attrezzatura

Scarponi, Snack, contanti, sacco a pelo 

Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

Condividi la tua esperienza

Aggiungi il primo contributo della Community


Foto di altri utenti


Difficoltà
difficile
Lunghezza
38,4 km
Durata
12:00 h.
Salita
2.129 m
Discesa
2.129 m
Punto più alto
2.800 m
Punto più basso
1.455 m
Percorso ad anello Itinerario a tappe

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
Mappe e sentieri
  • 6 Highlights
  • 6 Highlights
Lunghezza  km
Durata : ore
Salita  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio