Stampa
GPX
Aggiungi ai preferiti
 Condividi
Passeggiata

Il sentiero dell'Imperatore

Passeggiata • Trento, Monte Bondone, Valle
  • Sentiero dell'Imperatore
    / Sentiero dell'Imperatore
    Foto: APT Rovereto, APT Rovereto e Vallagarina
Cartina / Il sentiero dell'Imperatore
200 400 600 800 1000 m km 0.5 1 1.5 2 2.5 3 3.5 4

Percorso di media difficoltà da cui si può ammirare dall’alto la alta Vallagarina e la bassa Valle dell’Adige.
4,3km
1:57
591 m
15 m
Mostra tutti i dettagli
È una via realizzata per scopi militari e lo si può comprendere osservando taluni passaggi impervi, serviti da muriccioli costruiti ad arte. In parecchi punti il transito è reso precario da dilavamenti ma la sicurezza è comunque garantita su tutto il percorso. Si può ammirare lungo il tragitto la piana coltivata che accompagna il percorso del fiume Adige.

Consiglio dell'autore

Vi è una zona pic nic ed una grande fontana vicino alla chiesetta S. Trinità
outdooractive.com User
Autore
APT Rovereto
Ultimo aggiornamento: 23.11.2016

Altitudine
785 m
193 m

Consigli per la sicurezza

Si raccomanda grande attenzione nel primo tratto del percorso dove vi sono dei dilavamenti

Attrezzatura

Scarpe da trekking

Punto di partenza

Villa Bortolazzi (193 m)
Coordinate:
Geogr. 45.987962 N 11.120940 E
UTM 32T 664263 5094897

Destinazione

Villa Bortolazzi

Descrizione del percorso

Villa Bortolazzi è il punto di partenza del sentiero dell'Imperatore. Partendo dalla casa colonica antistante Villa Bortolazzi, in località Acquaviva di Trento (190 m), si prende a salire il conoide coltivato a vite fino alla sommità, dove si incontra il segnale SAT che dirige a destra in una pineta. Il sentiero si spinge in direzione sud. Costante per tutta la parte iniziale del sentiero è la veduta di Aldeno sul lato opposto della valle. Nella parte centrale la salita impenna, per poi raggiungere una specie di zona ad anfiteatro, dominata da rocce di colorazione rossastra. Si passa poi a toccare la radura di bosco raccolta ai piedi del Dosso dei Vignai e il terrazzamento di Scanuppia: si rasenta dapprima una vasca idrica, si incontrano i primi casolari ed infine si tocca la via cementata che sale da Besenello. Percorse poche centinaia di metri si giunge alla meta di questo itinerario, la chiesetta di santa Trinità (840m) dalle cui praterie si può dominare la piana di Besenello e Calliano. Spettacolare, sul fianco sinistro della chiesa, la voragine che incombe su rio Secco.

Il rientro si effettua ripercorrendo all'inverso l'intero tragitto oppure, come variante di discesa, seguendo la veloce Val dei Vignai, che va a calare sulla strada statale del Brennero presso lo stabilimento ex-Cemea (Posta vecchia). Quest’ultima variante, per quanto sbrigativa ed interessante, comporta però il recupero dell'auto parcheggiata alla loc. Acquaviva.

Mezzi pubblici:

Consultare il portale Trentino Trasporti. 

Come arrivare:

Si arriva in macchina parcheggiando nei pressi di Villa Bortolazzi a Trento. Dal casello autostradale Rovereto Nord prendere indicazioni per Besenello, Località Acquaviva. 

Dove parcheggiare:

Parcheggio nei pressi di Villa Bortoluzzi

Community


 Commenti
 Segnalazioni
Pubblicare
  Indietro
Segna un punto sulla mappa
(Clicca sulla mappa)
oppure
suggerimento:
Il punto puó essere spostato direttamente sulla mappa
Cancella X
Modifica
Annulla X
Modifica
modifica il punto sulla mappa
*Campo obbligatorio
Pubblicare
Si prega di inserire un titolo
Prego inserire una descrizione.
Visualizza di più

Non risultano segnalazioni
Difficoltà
Lunghezza 4,3 km
Durata 1:57 h.
Salita 591 m
Discesa 15 m

Statistica

: ore
 km
 m
 m
Punto più alto
 m
Punto più basso
 m
Mostra il profilo altimetrico Nascondi il profilo altimetrico
Sposta le frecce a sinistra e a destra per cambiare il ritaglio visualizzato.