Alto Adige... da vivere!
Condividi
Preferiti
Stampa/PDF
GPX
KML
Crea itinerario fino qui Copia il percorso
Embedding
Fitness
Sentiero alpinistico

Escursione lungo il sentiero di Ötzi

Sentiero alpinistico · Val Venosta
Responsabile del contenuto
Schlanders-Laas im Nationalpark Stilfserjoch Partner verificato 
  • Sentiero \\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\
    / Sentiero \\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\
    Foto: Tourismusverein Schlanders-Laas, Schlanders-Laas im Nationalpark Stilfserjoch
  • / Sentiero di Ötzi
    Foto: Tourismusverein Schlanders-Laas, Schlanders-Laas im Nationalpark Stilfserjoch
  • / Sentiero di Ötzi
    Foto: Tourismusverein Schlanders-Laas, Schlanders-Laas im Nationalpark Stilfserjoch
  • / Sentiero di Ötzi
    Foto: Schlanders Marketing (FotoBybodini.it), Schlanders-Laas im Nationalpark Stilfserjoch
  • / Sentiero di Ötzi
    Foto: Tourismusverein Schlanders-Laas, Schlanders-Laas im Nationalpark Stilfserjoch
ft 12000 10000 8000 6000 4000 2000 12 10 8 6 4 2 mi

difficile
20 km
7:50 h.
2137 m
617 m

La passeggiata archeologica Sentiero di Ötzi parte da Corzes. Salendo lungo il brullo Monte Sole si arriva alla rovina della chiesetta di S. Giorgio e, proseguendo per la Val Silandro, al lago di Corces. Questa bellissima ma faticosa escursione in alta montagna è consigliata solo ad esperti escursionisti. Siccome per il ritorno si usa l’autobus di linea, è meglio informarsi prima sugli orari.

Da Corzes insù per la strada del Monte Mezzodì passando la chiesetta S. Egidio, a sinistra sul sentiero n. 5A e insù alle rovine di S. Giorgio (chiesetta). Da lì avanti sul sentier archeologico n. 4A per la valle di Silandro, passando i masi Moarhof, Talatsch, Stadl, lungo il canale d'irrigazione "Neuwaal" fino alla vecchia segheria e al maso "Schupferhof". Sul sentiero forestale avanti per le malghe di Silandro e Corzes, più ripido al lago di Corzes e alle rovine del rifugio "Heilbronner Hütte". Da lì prima in salita, poi in discesa fino ad un ruscello e attraverso un ponticello di legno. Sempre avanti la marcatura n. 4A fino a Maso Corto in Val Senales e indietro per Silandro/Corzes con il bus/treno.

Escursione solo per escursionisti allenati.

Difficoltà
difficile
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
2756 m
Punto più basso
718 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Direzioni da seguire

Da Corzes insù per la strada del Monte Mezzodì passando la chiesetta S. Egidio, a sinistra sul sentiero n. 5A e insù alle rovine di S. Giorgio (chiesetta). Da lì avanti sul sentier archeologico n. 4A per la valle di Silandro. Sul sentiero forestale avanti al lago di Corzes e alle rovine del rifugio "Heilbronner Hütte". Sempre avanti la marcatura n. 4A fino a Maso Corto in Val Senales e indietro per Silandro/Corzes con il bus/treno.

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Come arrivare

Dalla Val Venosta o da Merano andando in direzione Silandro, alla rotonda svoltare a Corzes e proseguire fino al parcheggio vicino la chiesa parrocchiale.

Coordinate

DD
46.628620, 10.774930
DMS
46°37'43.0"N 10°46'29.7"E
UTM
32T 635871 5165425
w3w 
///tappati.ciclamino.alzarsi
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.


Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere qualcosa?


Recensioni

Condividi la tua esperienza

Aggiungi il primo contributo della Community


Foto di altri utenti


Difficoltà
difficile
Lunghezza
20 km
Durata
7:50h.
Dislivello
2137 m
Discesa
617 m

Statistiche

  • Contenuti
  • Show images Nascondi foto
: ore
 km
 mt
 mt
 mt
 mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio