LogoAlto Adige... da vivere!
Crea itinerario fino qui Copia il percorso
Sentiero turistico

Dal Passo delle Erbe al Sass de Putia

Sentiero turistico · Dolomiti Plan de Corones· Chiuso
Responsabile del contenuto
Brixen
  • Dolorama
    / Dolorama
    Foto: Dietmar Denger, Brixen
  • Sass Putia
    / Sass Putia
    Foto: Brixen Tourismus Gen., Brixen
m 3000 2800 2600 2400 2200 2000 1800 5 4 3 2 1 km
Chiuso
media
Lunghezza 5,8 km
3:10 h.
943 m
59 m
2.874 m
1.990 m

La vetta del Sass de Putia, nel Parco Naturale Puez-Odle nel gruppo montuoso omonimo, è una meta alpinistica classica per escursionisti esperti, sopra il Passo delle Erbe nella parte nord-occidentale delle Dolomiti Patrimonio UNESCO.

Il Sass de Putia è circondato da bellissimi pascoli alpini in un ambiente da fiaba e la sua vetta è facile da scalare per escursionisti esperti e ben equipaggiati. Dalla sua sommità si gode di uno stupendo panorama a 360 gradi.

Difficoltà
media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
2.874 m
Punto più basso
1.990 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Partenza

Coordinate:
DD
46.674988, 11.814113
DMS
46°40'30.0"N 11°48'50.8"E
UTM
32T 715233 5172894
w3w 
///tombino.eterne.intendi

Direzioni da seguire

Dal parcheggio dal Passo delle Erbe (Würzjoch, 2.008 m), che si raggiunge sulla strada da Bressanone attraverso la valle di Luson oppure da Eores, si segue la stradina forestale (n. 8 A) alla splendida malga Munt de Fornella (2.067 m). Al bivio si imbocca il sentiero largo n. 8 A a destra e attraversando i prati del Putia (Peitlerwiesen) si giunge ad un bivio nel canalone (rio) che scende dalla forcella (Schartenbach). Qui il sentiero n. 8 A si innesta nel sentiero n. 4. Continuando su questo sentiero, abbastanza ripido e ghiaioso, si arriva alla Forcella de Putia (2.363 m). Sulla forcella (con una bella panchina panoramica) i sentieri si dividono. Qui si segue a sinistra le indicazioni per il Sass de Putia e si sale il sentiero a stretti tornanti lungo il versante meridionale della montagna. Attraversando a sinistra il terreno erboso si raggiunge lo spallone roccioso, dove è situato l’attacco del sentiero attrezzato.

Dopo aver indossato l’imbrago con moschettoni e il casco si segue il cavo metallico, che sale lungo la cresta. In seguito, si percorre la traccia nel terreno ghiaioso sino a toccare senza difficoltà la cima con la grossa croce di vetta a 2.875 m.

Dopo una meritata sosta in vetta si scende per lo stesso itinerario dell’andata (il tratto con le corde fisse richiede molta prudenza).

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Coordinate

DD
46.674988, 11.814113
DMS
46°40'30.0"N 11°48'50.8"E
UTM
32T 715233 5172894
w3w 
///tombino.eterne.intendi
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

Condividi la tua esperienza

Aggiungi il primo contributo della Community


Foto di altri utenti


Stato
Chiuso
Difficoltà
media
Lunghezza
5,8 km
Durata
3:10 h.
Salita
943 m
Discesa
59 m
Punto più alto
2.874 m
Punto più basso
1.990 m
Adatto a famiglie e bambini

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
Mappe e sentieri
Lunghezza  km
Durata : ore
Salita  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio