Crea itinerario fino qui Copia il percorso
Sentiero escursionistico

Trekking tra Catinaccio e Sciliar - 1. tappa

Sentiero escursionistico · Val d'Ega · Chiuso
Responsabile del contenuto
Val d'Ega Turismo Partner verificato  Explorers Choice 
  • Monumento Christomannos
    / Monumento Christomannos
    Foto: Eggental Tourismus - Helmuth Rier, Val d'Ega Turismo
  • / Rif. Roda di Vael
    Foto: Eggental Tourismus - Helmuth Rier, Val d'Ega Turismo
m 2400 2200 2000 1800 1600 1400 1200 1000 800 12 10 8 6 4 2 km
Chiuso
difficile
Lunghezza 12,7 km
5:30 h.
1.221 m
88 m
La prima tappa parte da Nova Levante e porta sul "sentiero del Masarè" (Hirzl) fino al primo quartiere di sosta, il rifugio Roda di Vael.
Difficoltà
difficile
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
2.300 m
Punto più basso
1.163 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Partenza

Coordinate:
DD
46.430899, 11.544127
DMS
46°25'51.2"N 11°32'38.9"E
UTM
32T 695459 5145070
w3w 
///guidare.esageri.indizi

Direzioni da seguire

Partenza a Nova Levante al grande parcheggio della cabinovia di Nova Levante, la dove si fermano anche i Bus. Partenza in direzione sentiero [3A] fino l’albergo Rechenmachers Rosengarten. Seguiamo il sentiero [15] fino il bivio del sentiero [16B] verso la Malga Heinzen con possibilità di sosta (1.680 m). Da qui ai prati di Colbleggio fino al parcheggio dell´albergo Jolanda (la strada Nigra deve essere attraversata). Un po’ prima dell’albergo, a sinistra, attraversando il prato – andiamo avanti sul sentiero [16] e sentiero [1] fino al Rifugio Coronelle (2.339 m), il quale in alcune carte è registrato come il Rifugio Fronza alle Coronelle oppure come Rif. A. Fronza. Sul „sentiero del Masarè“ (Hirzl)– via [549] – ci porta lungo il fondo della parete orientale del gruppo del Catinaccio. Al di sotto della Vetta del Duca di Pistoia, la via si biforca e esiste perciò la possibilità di prendere la via [552] al rifugio Paolina (possibilità di pernottamento, 2.125 m) o di rimanere sulla via [549] sulla parte più stretta del „sentiero del Masarè“. L’ultimo è conosciuto come un sentiero un pò più difficile, ma predispone del necessario per garantire contro eventuali pericoli (attenzione al suolo bagnato). Entrambe le vie si incontrano di nuovo al monumento Christomannos (2.349 m). Il „sentiero del Masarè“ porta dopo circa 2 km verso il rifugio Roda di Vael (2.283 m) e Baita M. Pederiva (2.275 m), al primo quartiere di sosta per la notte con magnifica vista attorno al mondo delle montagne circostanti.

Variante: Partenza a Nova Levante con la cabinovia fino alla Malga Frommer (1.743 m). Seguiamo il sentiero [15] e sentiero [1] in direzione Rif. A. Fronza.

Punto di partenza: parcheggio cabinovia Nova Levante, 1.160 m
Pernottamento: rifugio Roda di Vael, 2.283 m, tel. 0462 764450, cell. 335 6750325
Punto più alto: rifugio Fronza alle Coronelle, 2.339 m
Possibilità di ristoro: malga Heinzen, rifugio Fronza alle Coronelle, rifugio Paolina, rifugio Roda di Vael.

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Come arrivare

Brennero (Autostrada Brennero A 22, pedaggio obbligatorio) - uscita autostrada Bolzano Nord/Val d'Ega - dopo circa 0,5 km in direzione Bolzano, alla rotatoria, entrare a sinistra nella Val d´Ega (SS 241) e continuare sulla strada delle Dolomiti a Ponte Nova a sinistra fino a Nova Levante al parcheggio della cabinovia (circa 20 minuti dal casello autostradale).

Con l'autobus pubblico linea 180 o 184; fermata Centro Nova Levante; ricerca orario online sul sito Alto Adige mobilità: www.suedtirolmobil.info/it/

Coordinate

DD
46.430899, 11.544127
DMS
46°25'51.2"N 11°32'38.9"E
UTM
32T 695459 5145070
w3w 
///guidare.esageri.indizi
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Attrezzatura

Basic Equipment for Long-Distance Hikes

  • Scarpe da trekking o scarpe da avvicinamento robuste, comode e impermeabili
  • Abbigliamento multistrato traspirante
  • Calze da escursionismo
  • Zaino (telo copri zaino)
  • Protezione da sole, pioggia e vento (cappello, crema solare, giacca e pantaloni impermeabili e antivento)
  • Occhiali da sole
  • Bastoncini da trekking
  • Provviste sufficienti di cibo e acqua
  • Kit di primo soccorso + cerotti per vesciche
  • Blister kit
  • Sacco bivacco
  • Coperta termica
  • Lampada frontale
  • Coltellino tascabile
  • Fischietto
  • Cellulare
  • denaro contante
  • Dispositivi di navigazione /mappa e bussola
  • Informazioni di contatto per emergenza
  • Carta d'identità

Camping Equipment

  • Tenda (3 o 4 stagioni)
  • Fornelletto (con gas e utensili inclusi)
  • Materassino. Sacco a pelo adatto alla temperatura
  • Cibo
  • articoli per igiene personale e medicazioni
  • Carta igienica

Cosa portare per dormire in un rifugio

  • articoli per igiene personale e medicazioni
  • Salvietta ad asciugatura rapida
  • Tappi per le orecchie
  • Sacco letto
  • Indumenti da notte
  • Tessera club alpino (se ne si è in possesso) / documento d'identità
  • Mascherina COVID e disinfettante per le mani
  • Le indicazioni sull'equipaggiamento sono generate a seconda dell'attività selezionata. Servono solo come indicazione generale per aiutarti a individuare quello che dovresti portare con te.
  • For your safety, you should carefully read all instructions on how to properly use and maintain your equipment.
  • Please ensure that the equipment you bring complies with local laws and does not include restricted items.

Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

Condividi la tua esperienza

Aggiungi il primo contributo della Community


Foto di altri utenti


Stato
Chiuso
Difficoltà
difficile
Lunghezza
12,7 km
Durata
5:30 h.
Dislivello
1.221 m
Discesa
88 m

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
Mappe e sentieri
Durata : ore
Lunghezza  km
Dislivello  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio