Crea itinerario fino qui Copia il percorso
Mountain bikePercorso consigliato

946. Bleggio Explorer

Mountain bike · Terme di Comano - Dolomiti di Brenta
LogoAPT Terme di Comano-Dolomiti di Brenta
Responsabile del contenuto
APT Terme di Comano-Dolomiti di Brenta Partner verificato  Explorers Choice 
  • Rango - Borghi più Belli d'Italia
    / Rango - Borghi più Belli d'Italia
    Foto: Staff Garda Dolomiti S.p.A. Azienda per il Turismo VN, APT Terme di Comano-Dolomiti di Brenta
  • / Rango - Borghi più Belli d'Italia
    Foto: Staff Garda Dolomiti S.p.A. Azienda per il Turismo VN, APT Terme di Comano-Dolomiti di Brenta
  • / Baalbido, il paese dipinto
    Foto: Staff Garda Dolomiti S.p.A. Azienda per il Turismo VN, APT Terme di Comano-Dolomiti di Brenta
  • / La chiesetta di Bono, con i preziosi affreschi dei Baschenis
    Foto: Staff Garda Dolomiti S.p.A. Azienda per il Turismo VN, APT Terme di Comano-Dolomiti di Brenta
m 1000 900 800 700 600 500 400 300 18 16 14 12 10 8 6 4 2 km Balbido Rastplatz Santa Croce Rastplatz Chiesetta di San Faustino Larido Rastplatz Coltivazioni di noci Gallio Rastplatz Chiesa di S. Felice

Strade e sentieri tra i borghi rurali.

 

media
Lunghezza 19,3 km
2:00 h.
436 m
436 m
799 m
401 m

Un tour di media difficoltà tecnica e fisica che conduce ai paesi del Bleggio su strade agricole poche frequentate.

 

Immagine del profilo di Staff Garda Dolomiti S.p.A. Azienda per il Turismo VN
Autore
Staff Garda Dolomiti S.p.A. Azienda per il Turismo VN
Ultimo aggiornamento: 14.02.2022
Difficoltà
media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
799 m
Punto più basso
401 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Indicazioni sulla sicurezza

CODICE DI COMPORTAMENTO PER UN BIKING SOSTENIBILE

 

  • Pianificate la vostra uscita
  • Condividete i sentieri con gli altri fruitori
  • Date sempre la precedenza agli escursionisti a piedi
  • Controllate la velocità in base alla vostra esperienza
  • Percorrete lentamente i sentieri affollati, sorpassate con cortesia e rispetto
  • Non abbandonate mai i percorsi segnalati, non percorrere sentieri chiusi
  • Evitate i sentieri in caso di fango per non danneggiarli ulteriormente
  • Rispettate la natura, il sentiero, le piante e gli animali
  • Non spaventate gli animali
  • Non abbandonate i rifiuti
  • Rispettate la proprietà pubblica e privata
  • Siate sempre autosufficienti
  • Non viaggiate soli in zone isolate
  • Lasciate impronte leggere e limitatevi a scattare foto come ricordo dell’uscita

 

INDOSSATE SEMPRE IL CASCO!

Suggerimenti tratti dai codici di comportamento NORBA E IMBA.

 

Le informazioni contenute in questo scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha quindi valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. In questo senso decliniamo ogni responsabilità per eventuali cambiamenti subiti dall’utente. Si consiglia, comunque, di accertarsi, prima di effettuare un’escursione, sullo stato dei luoghi e sulle condizioni ambientali o meteorologiche.

Consigli e raccomandazioni aggiuntive

Partenza

Ponte Arche - Comano Terme (406 m)
Coordinate:
DD
46.035089, 10.869746
DMS
46°02'06.3"N 10°52'11.1"E
UTM
32T 644686 5099645
w3w 
///risolva.buca.pinoli

Arrivo

Ponte Arche - Comano Terme

Direzioni da seguire

Ponte Arche – Carabinieri – ponticello pedonale – Bono – Gallio – Santa Croce – Duvredo – Bivedo – Larido – Marazzone – Cavaione – Rango – Balbido – Santa Giustina – strade consorziali sotto Cavrasto – Madice – Casa Madonna della Neve (Gallio) – Bono – San Felice – Sesto – San Nicolo – discesa vs. strada statale – Ristor. il Picchio – Ponte Arche

Dal parcheggio nel centro di Ponte Arche ci si dirige a sud risalendo il torrente Duina. Alla strada principale [1] si gira a sinistra e subito dopo a destra (Carabinieri). Lasciando i Carabinieri sulla sinistra si segue la strada che dopo poco diventa sterrata. Dopo un 1 km circa si oltrepassa il nuovo ponticello pedonale che attraversa il torrente Duina e la strada forestale sale. Dopo 500 m la strada forestale recentemente costruita sviluppa meno pendenza. Si percorrono le strade consorziali per poi arrivare all’abitato Bono [2]. All’incrocio (2,7 km, 523 m) si gira a sinistra, si attraversa il paese e si sale sempre su stradine asfaltate fino a Gallio [3 – 3,8 km, 600 m]. A questo punto si gira a destra verso S. Croce [4]. Arrivati alla strada principale (4,3 km) si svolta a sinistra per 100 m e si gira a destra verso Duvredo e Castel Restor. A Duvredo ,al primo incrocio [5], si gira a sinistra e si sale per 100 m fino all’incrocio dove si svolta a sinistra, continuando a salire . Si segue la strada consorziale sempre in direzione Bivedo [6], si oltrepassa la chiesa e si segue il tornante verso Larido [7]. Lasciando il paese alle spalle si prosegue sulla strada principale fino a Marazzone. All'incrocio della strada per il Passo Durone [8] si prende la strada in direzione di Cavaione [9] e Rango [10], borgo tra i più belli d’Italia che invitiamo ad esplorare. Dopo Rango si arriva in leggera discesa a Balbido [11] e si prosegue mantenendosi sulla strada principale. La si abbandona poco più avanti svoltando a sinistra e poco dopo a destra (9,1 km, 776 m) e si sale per 150 m. Si rimane sulla sinistra e si scende fino alla chiesa Santa Giustina [12 – 9,7 km, 741 m]. Subito dietro la chiesa, a destra, si prende uno stretto e ripido single track che porta nella valle inferiore. Questo tratto richiede una buona tecnico e si consiglia di percorrere a piedi eventuali curve particolarmente strette . In prossimità di una fattoria [13 – 10,2 km, 655 m] si percorre la strada del fondovalle che porta a sinistra in direzione della strada principale [14 – al ponte che attraversa il fiume] e da qui si svolta a sinistra e si sale per 300 m fino ad una strada consorziale asfaltata. Qui si svolta a destra. Dopo 100 m si gira a sinistra e dopo 900 m, all’incrocio con un capitello [15], si svolta di nuovo a sinistra e subito a destra. Dopo 140 m lungo i meli ci si dirige a sinistra e dopo altri 300 m a destra. Si raggiunge la stradina consorziale asfaltata [16 – 12,8 km, 625 m] che porta a Madice [17 – 13,2 km, 633 m]. A questo punto si svolta a destra e a sinistra verso S. Croce e Gallio. All’incrocio [18] fra S. Croce e Gallio si gira prima a destra e subito dopo a sinistra. Il sentiero sterrato è un po’ sconnesso ed in discesa porta velocemente a Bono. Si segue la strada del paese a sinistra verso Comighello. Dopo 200 m si gira a sinistra [19]. Si sale verso la chiesa S. Felice a Sesto. Alla fattoria [20] si devia a destra. Lasciando indietro la strada principale [21] vicino a Sesto, si va dritto a Bié [22]. Si svolta a destra verso la chiesa S. Nicolo [23] e all’incrocio si continua a sinistra in leggera discesa. Il sentiero termina in prossimità di alcune serre [24]. Si rimane sulla destra e subito dopo si svolta a sinistra su un sentiero sterrato (17,5 km, 507 m) che porta nel bosco. Scendendo per 250 m sul sentiero stretto si arriva ad una strada sterrata più ampia, sempre nel bosco, [25], da qui si percorre una discesa ripida e sterrata e si giugne alla strada statale in prossimità della zona industriale e del ristorante “il Picchio”. Seguendo la strada statale (a destra) si torna al parcheggio.

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Coordinate

DD
46.035089, 10.869746
DMS
46°02'06.3"N 10°52'11.1"E
UTM
32T 644686 5099645
w3w 
///risolva.buca.pinoli
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Mappe consigliate

  • Mappa BIKE Garda Trentino- In vendita presso uffici informazione del Garda Trentino 

Attrezzatura

Le escursioni in sella alla vostra bicicletta richiedono abbigliamento e attrezzatura specifica. Anche in occasione di uscite relativamente brevi e agevoli, è sempre meglio essere ben equipaggiati per non incorrere in spiacevoli sorprese e per fronteggiare imprevisti come ad esempio un temporale improvviso o un calo di energia: anche gli imprevisti fanno parte del divertimento!

Ricordati inoltre di valutare bene il tipo di percorso che stai affrontando, le località che prevedi di attraversare e la stagione in corso. Ha piovuto? Attenzione! I sentieri saranno più scivolosi e quindi bisogna essere più cauti.

 

Cosa portare con sè durante un escursione in bicicletta?

 

  • scorta d'acqua adeguata in base al proprio fabbisogno (considerate temperatura, possibilità di rifornimento, durata del percorso)
  • snack (per esempio, frutta secca o barrette)
  • giacca antivento e antipioggia
  • maglia e calze di ricambio
  • crema solare
  • occhiali da sole
  • guanti da bici
  • mappa o dispositivo gps
  • torcia meglio se da casco o manubrio (un imprevisto o un guasto tecnico possono dilungare i tempi dell'escursione)
  • kit di primo soccorso
  • kit di riparazione bici per rimediare incidenti meccanici
  • fischietto di segnalazione

 

Lasciate sempre detto a qualcuno dove siete diretti e per quanto tempo avete previsto per la vostra escursione.

Infine il numero telefonico in caso di emergenza è il 112.


Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

Condividi la tua esperienza

Aggiungi il primo contributo della Community


Foto di altri utenti


Difficoltà
media
Lunghezza
19,3 km
Durata
2:00 h.
Salita
436 m
Discesa
436 m
Punto più alto
799 m
Punto più basso
401 m
Percorso ad anello Rilevanza culturale/storica

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
2D 3D
Mappe e sentieri
Lunghezza  km
Durata : ore
Salita  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio