Condividi
Preferiti
Crea itinerario fino qui
Fitness
Sentiero tematico

La foresta dei draghi

Sentiero tematico · Val di Fiemme
Responsabile del contenuto
APT Val di Fiemme Partner verificato  Explorers Choice 
  • Il nido
    / Il nido
    Foto: Castellan, APT Val di Fiemme
  • / Sul sentiero
    Foto: F. Modica, APT Val di Fiemme
  • / La farfalla
    Foto: F. Modica, APT Val di Fiemme
  • / L'uovo
    Foto: F. Modica, APT Val di Fiemme
  • / La roccia
    Foto: Castellan, APT Val di Fiemme
  • / Sentiero dei Draghi
    Foto: F. Voglino, APT Val di Fiemme
  • / Sentiero dei Draghi
    Foto: F. Voglino, APT Val di Fiemme
  • / Sentiero dei Draghi
    Foto: F. Voglino, APT Val di Fiemme
  • / Sentiero dei Draghi
    Foto: F. Voglino, APT Val di Fiemme
1350 1500 1650 1800 1950 m km 0.2 0.4 0.6 0.8 1 1.2 1.4 Rifugio Gardonè Alpine Coaster Gardonè

I draghi buoni del Latemar hanno lasciato indizi che svelano la loro presenza. I segni del loro passaggio sono lungo la Foresta dei Draghi, vieni a scoprirli!

facile
1,7 km
0:45 h.
40 m
45 m

Viaggio affascinante nel mondo incantato della Foresta dei Draghi inseguendo tracce artigliate, strani frutti magici, pietre del fuoco e … "tracce odorose rivelatrici" per una passeggiata “avventurosa” sulle pendici del Latemar

Consiglio dell'autore

Presso il punto info è possibile acquistare a 5,00 € uno degli otto Giocolibri, ognuno dei quali porta alla scoperta di un drago diverso. I Giocolibri sono divisi per fasce di età; prescolare e scolare.

Il percorso ha un suo fascino anche fatto in completa libertà, ma effettuare la passeggiata con uno degli otto Giocolibri disponibili è tutta un'altra esperienza perché ogni installazione assume un preciso significato, mentre la storia si dipana rendendo i passi più leggeri. Inoltre, tenete conto che vi porterete a casa delle matitine colorate, una simpatica borsa e, se completate il libretto nel modo corretto, un simpatico omaggio!

Segnaliamo alla domenica l'esilarante spettacolo itinerante con Nikolaus Drache, l’esperto dragologo. Periodicamente vengono organizzate passeggiate a tema, spettacoli, giochi interattivi a squadra e molto altro.

 

outdooractive.com User
Autore
APT Val di Fiemme
Ultimo aggiornamento: 21.01.2020

Difficoltà
facile
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
1664 m
Punto più basso
1625 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Possibilitá di ristoro

Rifugio Gardonè

Consigli di sicurezza

LE 10 REGOLE PER GLI ESCURSIONISTI 

  1. Studiate e preparate bene il vostro itinerario
  2. Scegliete un percorso adatto alla vostra condizione fisica
  3. Portate vestiti ed attrezzatura idonei
  4. Consultate il bollettino metereologico
  5. Partire da soli è rischioso, portate con voi il cellulare
  6. Lasciate informazioni sul vostro itinerario e sull’orario approssimativo di rientro
  7. Se non siete sicuri, non esitate ad affidarvi ad un professionista
  8. Fate attenzione alle indicazioni e alla segnaletica che trovate sul percorso
  9. In caso di stanchezza o di problemi, non esitate a tornare sui vostri passi
  10. In caso di incidente chiamate il numero 112

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Attrezzatura

La passeggiata è in parte all’ombra del bosco ma consigliamo comunque cappellino e crema solare. Percorribile con passeggino country. 

Potete trovare dell'acqua nella fontana a forma di drago a Gardoné.

Ulteriori informazioni e link

www.montagnanimata.it  

www.latemar.it 

Start

Località Gardonè (raggiungibile con la cabinovia da Predazzo) (1649 m)
Coordinate:
Geografico
46.340675, 11.578171
UTM
32T 698402 5135130

Arrivo

Località Gardonè

Percorso

La prima meraviglia della giornata è già in partenza, quando saliamo sulla cabinovia: un viaggio in salita, poi in discesa (davvero!) e poi di nuovo in salita fino ad arrivare alla meta: località Gardoné.

Appena scesi si capisce subito di essere atterrati in un posto speciale: vi accoglie un nido con dei draghetti colorati che appaiono e scompaiono.

Per raggiungere la Foresta dei Draghi dalla stazione a monte della cabinovia si deve andare a destra, in direzione del Punto Info (una casetta di legno in cui acquistare i giocolibri), del parco giochi a tema “draghesco” e della Baita Gardonè (un rifugio bar-ristorante dove chi vuole andare in bagno lo può fare usando… uno scivolo!).

Si segue la stradina sterrata che passa accanto al rifugio e scende a sfiorare i piloni della cabinovia, per poi allontanarsi da questa, puntando verso il bosco. Al primo bivio si tiene la sinistra in leggera salita dove, per chi ha il giocolibro, comincia l’avventura.

Il percorso è costellato da installazioni di vario tipo, una sorta di LandArt per piccoli escursionisti, dove le opere si susseguono raccontando una storia. Ogni curva può nascondere una sorpresa come le arcofalene, le pietre del fuoco o addirittura nidi di drago!

Il sentiero è molto facile e ben evidente, con pendenze graduali, accessibile anche a passeggini e disabili. Si svolge in buona parte nel bosco aperto e luminoso, in alcuni tratti si può ammirare il panorama verso le spettacolari cime della valle. Il percorso è ad anello e, giunti a circa metà tracciato, si prende una brevissima deviazione verso sinistra che porta ad un nido “speciale”. Si torna poi sul sentiero e proseguendo si passa davanti all’interessante casa del massimo esperto di dragologia, il dottor Nikolaus Drache (pulirsi le scarpe prima di entrare e chiedere permesso, prego). Quindi si prosegue chiudendo poi il cerchio.

Testo di Annalisa Porporato, Franco e Nora Voglino 

Mezzi pubblici

Autobus di linea fino a Predazzo e poi trenino Latemar Express fino agli impianti di risalita.

Come arrivare

In auto da Predazzo dirigersi verso la Val di Fassa. Alla fine del paese, sulla destra, si trovano gli impianti di risalita Latemar 2200

Dove parcheggiare

Numerosi parcheggi agli impianti di risalita

Calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina, a piedi o in bicicletta.

Mappe e cartine consigliate

Tabacco – Val di Fiemme, Lagorai, Latemar N° 14

Kompass – Val di Fiemme, Catena del Lagorai N° 618

Itinerari consigliati nei dintorni

 Questi consigli sono stati generati automaticamente dal sistema.

Domanda e risposta

Fai la prima domanda

Hai dei dubbi? Scrivi la tua domanda e fatti aiutare dalla community!


Recensioni

Sei il primo

Condividi la tua esperienza!


Foto aggiuntive


Difficoltà
facile
Lunghezza
1,7 km
Durata
0:45 h.
Salita
40 m
Discesa
45 m
Itinerario circolare Ristori lungo il percorso Adatto a famiglie e bambini Impianti di risalita/discesa Accessibile ai disabili Adatto con passeggini

Statistica

: ore
 km
 m
 m
Punto più alto
 m
Punto più basso
 m
Mostra il profilo altimetrico Nascondi il profilo altimetrico
Sposta le frecce a sinistra e a destra per cambiare il ritaglio visualizzato.