Crea itinerario fino qui Copia il percorso
Escursione di lunga distanza Percorso consigliato Itinerario a tappe

Trekking del gusto - La Predaia e i suoi sapori

Escursione di lunga distanza · Val di Non
Responsabile del contenuto
APT Val di Non Soc. Coop. Partner verificato 
  • /
    Foto: APT Val di Non, APT Val di Non Soc. Coop.
m 1100 1000 900 800 700 600 500 400 300 35 30 25 20 15 10 5 km
Un percorso per scoprire le bellezze naturalistiche e culturali della Predaia, ma anche per gustarne sapori e profumi
media
Lunghezza 37,9 km
11:30 h.
1.066 m
1.053 m
1.049 m
435 m

Un percorso che si snoda tra boschi e frutteti, che attraversa laghetti e torrenti di acqua cristallina, con dei punti panoramici che danno una prospettiva unica sulla Val di Non. Si parte da Vigo di Ton e dal maestoso Castel Thun, castello che merita sicuramente una visita. Da qui si prosegue verso la fresca valle del Torrente Pongaiola per giungere alla prima tappa del gusto, Mondomelinda. Prima di ripartire, un viaggio multimediale nelle celle ipogee è d’obbligo. Il cammino passa quindi per Castel Bragher per arrivare a Coredo, dove la Macelleria dal Massimo Goloso vi delizierà con la degustazione delle sue specialità; la prima tappa si conclude a Tavon, dove una gustosa cena è d’obbligo!

Il giorno seguente sarà l’Altipiano della Predaia con i suoi verdi prati a farvi compagnia nel cammino, ma non mancheranno le tappe golose: prima a Smarano, dove la Macelleria Fratelli Corrà vi potrà preparare un gustoso pranzo al sacco da gustar lungo i percorso, e poi a Tres, per assaggiare il sidro e la birra artigianale alla Sidreria di Lucia Marina.

Consiglio dell'autore

Assaporate il percorso, gustatevi il paesaggio e soprattutto non tralasciate nessuna tappa tra quelle indicate, il vostro umore e il vostro palato ringrazieranno!
Immagine del profilo di APT Val di Non
Autore
APT Val di Non
Ultimo aggiornamento: 17.08.2021
Difficoltà
media
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
1.049 m
Punto più basso
435 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Partenza

Vigo di Ton (442 m)
Coordinate:
DD
46.263736, 11.086168
DMS
46°15'49.4"N 11°05'10.2"E
UTM
32T 660766 5125466
w3w 
///amaro.amorosi.scusa

Arrivo

Vigo di Ton

Direzioni da seguire

Si parte dalla piazza del paese di Vigo di Ton e, seguendo la segnaletica con la caratteristica conchiglia gialla che contraddistingue il Cammino Jacopeo d’Anaunia, ci si dirige verso Castel Thun, importante sede della potente famiglia dei Thun che possedeva altri manieri nelle valli di Non e Sole (Bragher, Caldes e Castelfondo).

Si procede e si incontra la chiesetta di San Martino, recentemente restaurata, e il piccolo abitato di Nosino, poi si sfiora Toss e si attraversa la valle del torrente Pongaiola per giungere a Dardine. Qui la visita della preziosa chiesa di San Marcello è d'obbligo: uno spettacolo di affreschi del XV secolo ci aspetta. Si procede quindi verso Mollaro in direzione della stazione del treno della Trento-Malè, da dove di prende il percorso ciclabile per un breve tratto fino a MondoMelinda, in località Segno.

Qui è d’obbligo una tappa, per assaggiare un fresco succo di mela e per acquistare qualche mela da portarsi nello zaino! Prima di ripartire consigliamo la visita al Golden Teathre, che vi farà fare un viaggio multimediale all’interno delle celle ipogee.

Si riparte quindi verso Segno dove, nella piazza, campeggia la maestosa statua dedicata a Padre Kino. Si attraversano poi vaste aree con moderni impianti frutticoli alternati a boschi fino a Castel Bragher. Di seguito si procede sulla strada asfaltata prestando attenzione alla presenza di un modesto traffico veicolare e si raggiunge Coredo. Tappa Massimo Goloso.

Lasciato il paese ci si incammina verso i laghi di Coredo e Tavon percorrendo una parte del Viale dei Sogni. Giunti ai laghi si può fare una pausa ristoratrice prima di immergersi nuovamente nel bosco su una comoda strada che condurrà a Tavon dove si conclude la tappa di oggi. Per il pernottamento, vi aspettano il Pineta Nature Welness Resort oppure l’Agritur Agostini.

Per chi ha ancora energie, consigliamo di raggiungere il Santuario di San Romedio lungo un sentiero inizialmente ripido che poi costeggia il torrente Verdes, per poi risalire verso Tavon

 

Da Tavon prendiamo il sentiero che porta ai Due Laghi, due specchi d'acqua artificiali, inseriti in una conca tra le colline: il lago di Tavon ed il lago di Coredo. I bacini servono per l'irrigazione dei frutteti, intorno ad essi ci sono diverse strutture per lo sport e un ristoro.

Attraversiamo la diga che separa i due laghi per salire il pendio sul lato opposto, grazie ad un sentiero che dopo un po' ci porta a due punti panoramici dai quali possiamo scorgere prima il Santuario di San Romedio e poi i due Laghi. Seguiamo le orami note Conchiglie che segnalano il Cammino Jacopeo d’Anaunia per dirigerci verso la località Merlonga e quindi raggiungiamo l’abitato di Smarano, che sorge su un altipiano da cui si gode un bellissimo panorama sulla valle e sui monti che la circondano. Qui consigliamo una golosa tappa alla Macelleria Fratelli Corrà, che vi potrà anche preparare un gustoso pranzo al sacco da gustare lungo il percorso.

Sempre seguendo l’itinerario del Cammino Jacopeo si prosegue verso Sruz, paese che è stato per secoli tra i centri di produzione di stufe ad olle più rinomati di tutto il Tirolo. Da esso partirono migliaia di stufe, destinate ai territori delle valli del Noce e più in generale ai territori della Mitteleuropa. Seguendo l’itinerario segnalato, si arriva presso un laghetto artificiale per l’accumulo dell’acqua irrigua e quindi si raggiunge l’abitato di Tres, paese costruito su tre colli: Dosso di S.Agnese dove sorge l’antica chiesa, S.Rocco e Mimiela. Sul colle di S. Rocco si trovava una chiesa-cappella dedicata a S.Rocco protettore contro la peste, nel 1760 fu abbattuta e al suo posto edificata la nuova chiesa parrocchiale dedicata a S. Agnese.

 

A Tres si trova anche l’azienda LM di Lucia Maria, che produce ottimi prodotti derivati dalla mela, come succo di mela e sidro, ma anche delle ottime birre artigianali. Presso l’azienda è presente un ristorante e anche un punto vendita.

Da Tres si scende per una stradina immersa nei frutteti fino a raggiungere le indicazioni del percorso n. 7 degli Itinerari d’Anaunia. Si prosegue quindi in direzione di Vion, attraverso un comodo percorso forestale fino a raggiungere un’area pic nic. Si attraversa il paesino di Vion e di prosegue fino a raggiungere e attraversare il Rio Panarota. Per strada sterrata, attraverso boschi e prati con una bellissima vista sulla Val di Non e sull’antica chiesa pievana di San Eusebio a Torra, per giungere nei presso del bivio di Dardine.

Da qui si riprende il sentiro del giorno precedente per raggiungere Vigo di Ton e quindi il punto di partenza.

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Come arrivare

Vigo di Ton si raggiunge percorrendo la statale n. 43 della Val di Non e svoltando al bivio che riporta le indiazioni per il paese. Dal centro si sale seguendo le indicazioni per il campo sportivo.

Dove parcheggiare

Vigo di Ton, parcheggio sopra il comune

Coordinate

DD
46.263736, 11.086168
DMS
46°15'49.4"N 11°05'10.2"E
UTM
32T 660766 5125466
w3w 
///amaro.amorosi.scusa
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Attrezzatura

Materiale da portare con sé per un'escursione di più giorni

  • Scarpe da trekking o scarpe da avvicinamento robuste, comode e impermeabili
  • Abbigliamento multistrato traspirante
  • Calze da escursionismo
  • Zaino (telo copri zaino)
  • Protezione da sole, pioggia e vento (cappello, crema solare, giacca e pantaloni impermeabili e antivento)
  • Occhiali da sole
  • Bastoncini da trekking
  • Provviste sufficienti di cibo e acqua
  • Kit di primo soccorso + cerotti per vesciche
  • Kit para bolhas
  • Sacco bivacco
  • Coperta termica
  • Lampada frontale
  • Coltellino tascabile
  • Fischietto
  • Cellulare
  • denaro contante
  • Dispositivi di navigazione /mappa e bussola
  • Informazioni di contatto per emergenza
  • Carta d'identità

Camping Equipment

  • Tenda (3 o 4 stagioni)
  • Fornelletto (con gas e utensili inclusi)
  • Materassino. Sacco a pelo adatto alla temperatura
  • Cibo
  • articoli per igiene personale e medicazioni
  • Carta igienica

Cosa portare per dormire in un rifugio

  • articoli per igiene personale e medicazioni
  • Salvietta ad asciugatura rapida
  • Tappi per le orecchie
  • Sacco letto
  • Indumenti da notte
  • Tessera club alpino (se ne si è in possesso) / documento d'identità
  • Mascherina COVID e disinfettante per le mani
  • Le indicazioni sull'equipaggiamento sono generate a seconda dell'attività selezionata. Servono solo come indicazione generale per aiutarti a individuare quello che dovresti portare con te.
  • For your safety, you should carefully read all instructions on how to properly use and maintain your equipment.
  • Please ensure that the equipment you bring complies with local laws and does not include restricted items.

Percorsi consigliati nei dintorni

 Questi consigli sono stati generati automaticamente dal sistema.

Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

Condividi la tua esperienza

Aggiungi il primo contributo della Community


Foto di altri utenti


Difficoltà
media
Lunghezza
37,9 km
Durata
11:30 h.
Dislivello
1.066 m
Discesa
1.053 m
Punto più alto
1.049 m
Punto più basso
435 m
Itinerario a tappe

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
Mappe e sentieri
  • 2 Tappe
Percorso consigliato Difficoltà media Tappa 1
Lunghezza 17,6 km
Durata 5:20 h.
Dislivello 667 m
Discesa 223 m

Un percorso per scoprire le bellezze naturalistiche e culturali della Predaia, ma anche per gustarne sapori e profumi

Da APT Val di Non,   APT Val di Non Soc. Coop.
Percorso consigliato Difficoltà media Tappa 2
Lunghezza 20,7 km
Durata 6:30 h.
Dislivello 416 m
Discesa 856 m

Un percorso per scoprire le bellezze naturalistiche e culturali della Predaia, ma anche per gustarne sapori e profumi

Da Silvia Gentilini,   APT Val di Non Soc. Coop.
Lunghezza  km
Durata : ore
Dislivello  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio