Condividi
Preferiti
Stampa/PDF
GPX
KML
Crea itinerario fino qui
Plugin
Fitness
Mountain bike

Sul tracciato della gara "Ozol Bike"

Mountain bike · Val di Non · Chiuso
Responsabile del contenuto
APT Val di Non Verified partner 
  • /
    Foto: APT Val di Non, APT Val di Non
Cartina / Sul tracciato della gara "Ozol Bike"
800 1000 1200 1400 1600 m km 2 4 6 8 10 12 14 16 18 20 22 24

L'Ozolbike è una gara che parte ed arriva nel comune di Revò, in Val di Non. Si sviluppa sulle pendici del vicino Monte Ozolo e dal 2008 fa parte del circuito di raduni MTB ed è inserito nel "Trofeo Val di Non Bike".

Dati attuali

Questo itinerario passa attraverso una area chiusa, per questo motivo è stato chiuso.
Chiuso
media
24,3 km
2:30 h.
1190 m
1190 m
Appassionante circuito su strade sterrate caratterizzato da pendenze interessanti e difficoltà dovute al fondo stradale non perfetto che necessita di capacità tecniche. La gara si svolge ogni anno verso la fine di maggio.
outdooractive.com User
Autore
APT Val di Non
Ultimo aggiornamento: 19.07.2018

Difficoltà
S2 media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Livello sul mare
1378 m
734 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Consigli per la sicurezza

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Ulteriori informazioni e link

http://www.trofeovaldinonbike.it/

Start

Revò (733 m)
Coordinate:
Geografico
46.393680, 11.053210
UTM
32T 657852 5139838

Arrivo

Revò

Percorso

Il percorso dell'OzolBike ha la partenza presso il campo sportivo di Revò. Dopo il rettilieo iniziale si svolta a destra per entrare nell'abitato di Revò. Qui si vede una Madonnina che fa da bivio. Si sceglie la strada di sinistra pianeggiante. si percorre la via del paese per parecchie centinaia di metri e dopo una leggera discesa si giunge in "Piazzetta la Crosara". Qui si fa una curva di 90° a sinistra in direzione di uno strapetto breve (poche decine di metri), poi la strada spiana leggermente. Si prosegue per la strada. dopo un centinaio di metri c'è un'altra breve salita ma impegnativa. Alla sommità si svolta a destra, si prosegue per la strada e al bivio si prende la strada a sinistra. Siamo nell'abitato di Romallo. Qui si percorre tutta la via in discesa. Al termine, in corrispondenza di una fontanella sulla sinistra si prende la strada che volge lo sguardo all'Ozolo e alla campagna (2 km dalla partenza). Si mantiene al bivio la sinistra e qui inizia un tratto impegnativo. Si sale per la strada asfaltata e si prosegue con pendenze interessanti. Arrivati alla sommità si prosegue lungo la strada e si ritorna verso l'abitato di Revò per un percorso prima piano e poi in discesa. Attenzione, non si giunge all'abitato di Revò, perchè prima di arrivarci (quando si scorgono le prime case), è necessario fare una impegnativa e pericolosa curva (se si arriva troppo veloci) di 90° verso destra (2 km dalla partenza). Si seguono le indicazioni che portano al monte Ozolo. Si segue la strada attraverso una serie di alcuni tornanti. Giunti al cartello che indica la strada del monte si prosegue per la strada asfaltata non imboccando quest'ultima. Il percorso prosegue con degli strappi. In cima all'ultimo abbiamo percorso 5 km. Qui termina la strada asfaltata. Se stiamo attenti notiamo sulla sinistra il nuovo percorso della ciclabile che collegherà Rumo con Castelfondo. Ora inizia il tratto sterrato pianeggiante per circa 3 km. Inizialmente si è su strada bianca e poi nell'abitato di Cloz si correrà sul sentiero dell'acquedotto (il Léc) fino a giungere al campo sportivo di Cloz. Siamo circa a 8 km dalla partenza ed ora inizia la parte più impegnativa.

Costeggiato il campo sulla sinistra si prende la strada che porta al monte Ozolo. Qui in circa 4 km si giunge al Passo Giovat con un dislivello di circa 600 m. La strada nei primi 3 km è bella. L'ultimo invece presenta un terreno soffice dove è possibile cadere se la velocità è bassa. Al passo si prosegue per la strada piana per alcune centinaia di metri poi si svolta a sinistra per una strada in discesa. La discesa è impegnativa. Bisogna fare attenzione che ad un certo punto, in corrispondenza di una grande pianta sulla sinistra si deve svoltare di quasi 180° e prendere una strada più stretta che costeggia pascoli montani. Qui si prosegue per la strada. Altro punto pericoloso è una curva sulla destra che immette in un piccolo muro. La difficoltà generalmente sta nel fondo non perfetto. Qui si prosegue fino ad incontrare nuovamente la strada asfaltata. Siamo sopra l'abitato di Tregiovo (15 km dalla partenza). Si effettua la discesa (un centinaio di metri) e subito si svolta a destra e dopo un altro centinaio di metri subito a sinistra. Si percorre una discesa molto impegnativa dalle pendenze molto accentuate che porta nella piazza di Tregiovo. Qui si prende la strada a sinistra che sale e che riporta verso il monte. In corrispondenza di un capitello si prende la strada a destra che inizialmente scende. La si percorre tutta fino alla fine. Questa è in falso piano e alla fine si prosegue dritti. Qui termina lo sterrato e ci si rituffa nelle strade montante. Inizialmente ci sono vari sali e scendi con alcuni pianori fino alla discesa conclusiva. Qui si presenta una strada in leggera salita. Al primo bivio si prende la strada di sinistra sempre in una sorta di falso piano. in fondo a questa si svolta bruscamente a sinistra (ci siamo immessi in una nuova strada che scende dalla montagna). Sono passati circa 20 km e abbiamo l'ultima asperità. Una salita di un centinaio di metri che ora fa veramente male. In cima si svolta a destra e si prosegue lungo l'acquedotto. Lo si percorre per circa 2 km attraversando anche la zona dell'incendio fino ad incrociare la strada che da Revò conduce al Monte Ozolo (bella strada bianca). Qui si gira a destra e si prende per l'appunto questa strada. Finita la strada bianca ci immettiamo nel percorso che avevamo fatto all'andata. Si percorrono un paio di tornanti, un pianoro alla fine del quale, si svolta a destra (all'andata noi eravamo scesi dalla strada di sinistra). Proseguiamo per la strada prendendo sempre la strada centrale fino ad arrivare in uno slargo dove possiamo vedere sulla sinistra il parco giochi e un alimentari. Qui si incrocia a T la strada fatta all'andata. Svoltiamo a destra e ripercorriamo per l'ultimo chilometro la strada già fatta fino a giungere al campo sportivo di Revò, la nostra partenza, ora divenuto arrivo.

Calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina, a piedi o in bicicletta.

Community

 Commenti
 Segnalazioni
Pubblicare
  Indietro
Segna un punto sulla mappa
(Clicca sulla mappa)
oppure
Punto consigliato:
Il punto puó essere spostato direttamente sulla mappa
Cancella X
Modifica
Annulla X
Modifica
modifica il punto sulla mappa
Video
*Campo obbligatorio
Pubblicare
Si prega di inserire un titolo
Prego inserisci una descrizione.
Stato
Chiuso
Difficoltà
S2 media
Lunghezza
24,3 km
Durata
2:30 h.
Salita
1190 m
Discesa
1190 m
Itinerario circolare

Statistica

: ore
 km
 m
 m
Punto più alto
 m
Punto più basso
 m
Mostra il profilo altimetrico Nascondi il profilo altimetrico
Sposta le frecce a sinistra e a destra per cambiare il ritaglio visualizzato.