Crea percorso fino qui Copia il percorso
Trekking

Da località Sette Larici alla malga di Coredo

Trekking · Val di Non
Responsabile del contenuto
APT Val di Non Soc. Coop. Partner verificato 
  • Foto: APT Val di Non Soc. Coop.
m 1600 1500 1400 1300 1200 1100 1000 900 12 10 8 6 4 2 km
Escursione che si compie su strada di montagna, attraverso la freschezza e l’armonia del bosco, finalizzato a raggiungere una zona di incantevole bellezza.
media
Lunghezza 12,7 km
4:45 h.
590 m
590 m
1.593 m
1.085 m
Immagine del profilo di APT Val di Non
Autore
APT Val di Non
Ultimo aggiornamento: 27.06.2020
Difficoltà
media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
1.593 m
Punto più basso
1.085 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Indicazioni sulla sicurezza

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Partenza

Sfruz, loc. Sette Larici (1.161 m)
Coordinate:
DD
46.345100, 11.132146
DMS
46°20'42.4"N 11°07'55.7"E
UTM
32T 664065 5134600
w3w 
///tenere.notte.recenti

Arrivo

Sfruz, loc. Sette Larici

Direzioni da seguire

Il percorso inizia dalla Loc. Sette Larici a monte di Sfruz dove si trova un ampio parcheggio per posteggiare l’auto. La zona è caratterizzata da due grandi distese di prati verdi e pianeggianti dove è possibile ristorarsi ed approfittare dei punti fuoco per cucinare all’aperto. Da qui si prosegue lungo una strada a tratti sterrata ed a tratti asfaltata o cementata che conduce fino alla Malga di Coredo. Il percorso inizialmente è pianeggiante e si inoltra nel bosco in mezzo a pini, larici ed abeti dove all’imbrunire o di primo mattino è facile incontrare qualche animale selvatico come cervi, caprioli, lepri o volpi. Ad un certo punto la strada diventa asfaltata ed in salita (chiamata “val di Toc”) e attraversa delle zone chiamate “Cianalecel”, “Pozze” e “Pez del Checo” segnalate da cartelli appesi agli alberi. Si giunge così ad un bivio caratterizzato da una curva molto accentuata, per questo motivo chiamata “Curva de la Lama”. Prendendo la strada di sinistra in salita si arriva in Loc. “Zuol” e successivamente alla Malga di Coredo. Per il ritorno si ripercorre l’itinerario dell’andata.

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Coordinate

DD
46.345100, 11.132146
DMS
46°20'42.4"N 11°07'55.7"E
UTM
32T 664065 5134600
w3w 
///tenere.notte.recenti
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

Condividi la tua esperienza

Aggiungi il primo contributo della Community


Foto di altri utenti


Difficoltà
media
Lunghezza
12,7 km
Durata
4:45 h.
Salita
590 m
Discesa
590 m
Punto più alto
1.593 m
Punto più basso
1.085 m

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
Mappe e sentieri
Lunghezza  km
Durata : ore
Salita  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio