Crea itinerario fino qui Copia il percorso
TrekkingPercorso consigliato

25. Grande Guerra: Monte Corno

· 1 review · Trekking · Garda Trentino
LogoNorth Lake Garda Trentino
Responsabile del contenuto
North Lake Garda Trentino Partner verificato  Explorers Choice 
  • Panorama dal Monte Corno
    / Panorama dal Monte Corno
    Foto: Archivio APT Garda Trentino (ph. G. Baldessari), North Lake Garda Trentino
  • / Postazione militare
    Foto: APT Garda Trentino (G. Baldessari), North Lake Garda Trentino
  • / Il Castagneto di Nago
    Foto: Archivio APT Garda Trentino, North Lake Garda Trentino
  • / Batteria Perlone
    Foto: Archivio Garda Trentino, North Lake Garda Trentino
  • / Trincee dell'AGO
    Foto: Archivio Garda Trentino, North Lake Garda Trentino
m 900 800 700 600 500 400 300 200 100 6 5 4 3 2 1 km MMove into Nature Free Alp - Mountain Guide Service Arco Mountain Guide
L’itinerario si snoda tra il Monte Corno, lo Stützpunkt Perlone e la Busa dei Capitani, ovvero lungo alcuni dei capisaldi della prima linea austro-ungarica durante la Grande Guerra
media
Lunghezza 6,4 km
3:15 h.
493 m
493 m
708 m
215 m

L’altura situata a nord dell’abitato di Nago conserva numerose testimonianze legate alla prima guerra mondiale che permettono di identificarla come un vero e proprio “colle fortificato”, articolato tra trincee, punti d’avvistamento e altre postazioni campali, poste a controllo delle pendici del monte Altissimo. Inoltre, la posizione era perfetta per serrare il passaggio di eventuali truppe nemiche provenienti da Loppio o Torbole che, per aggirare la difesa di Riva, avrebbero potuto salire sul monte Corno e raggiungere direttamente Arco. Le postazioni facevano parte del sistema fortificato campale costruito a supporto della difesa del territorio tra Riva del Garda e Loppio.

 

A partire dal 2010, grazie al lavoro e al costante impegno dei volontari della Compagnia Schützen “Albrecht von Habsburg” di Arco, con la quale hanno collaborato Ass. Castagneto di Nago e Gruppo Alpini di Nago-Torbole, le strutture e le postazioni della zona del monte Corno/Perlone, dove prestarono la loro opera gli Standschützen Tirolesi, sono state recuperate e rese accessibili agli escursionisti.

Il Servizio Sostegno Occupazionale e Valorizzazione Ambientale della Provincia Autonoma di Trento, con il contributo di Garda Trentino Spa e dei Comuni di Arco, Nago-Torbole e Mori, ha realizzato un percorso ad anello lungo un tratto che, fino al 1918, segnava il confine tra Impero Austro-Ungarico e Regno d’Italia.

Consiglio dell'autore

Il panorama sul Lago di Garda dal Perlone o da Predabusa è mozzafiato. Nei giorni particolarmente sereni, è possibile scorgere l'abitato di Sirmione in fondo al lago. 
Immagine del profilo di Valentina Bellotti
Autore
Valentina Bellotti
Ultimo aggiornamento: 29.07.2021
Difficoltà
media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
Monte Corno, 708 m
Punto più basso
Nago, 215 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
Esposizione
NESO

Possibilitá di ristoro

Al Fortino Bike Bar & Food

Indicazioni sulla sicurezza

Le informazioni contenute in questo scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha quindi valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. In questo senso decliniamo ogni responsabilità per eventuali cambiamenti subiti dall’utente. Si consiglia, comunque, di accertarsi, prima di effettuare un’escursione, sullo stato dei luoghi e sulle condizioni ambientali o meteorologiche.  

Consigli e raccomandazioni aggiuntive

  • Tutta la zona del Monte Corno è stata oggetto di un grande lavoro di recupero dell'associazione "Un territorio due fronti", di cui fanno parte oltre 25  gruppi di volontari uniti dalla volontà di recuperare e valorizzare le tracce della Grande Guerra nei comuni di Mori, Brentonico, Ronzo-Chienis e Nago-Torbole. 
  • Clicca qui per ulteriori informazioni su percorsi, attività, eventi  e hotel del Garda Trentino: APT Garda Trentino - Tel. +39 0464 554444 

Partenza

Nago (215 m)
Coordinate:
DD
45.878685, 10.889228
DMS
45°52'43.3"N 10°53'21.2"E
UTM
32T 646605 5082304
w3w 
///assolta.dondoli.giocosa

Arrivo

Nago

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Mezzi pubblici

Raggiungibile con mezzi pubblici

I centri del Garda Trentino - Riva del Garda, Nago-Torbole sul Garda e Arco- sono collegati da diverse linee urbane ed extraurbane, che permettono di raggiungere i punti d'accesso al sentiero.

Per informazioni aggiornate su orari e tratte

Come arrivare

Come raggiungere il Garda Trentino

Dove parcheggiare

Il parcheggio “al Coel” di Nago, a cui si accede dalla rotatoria, altrimenti altri parcheggi sono disponibili in Via Castel Penede. 

Coordinate

DD
45.878685, 10.889228
DMS
45°52'43.3"N 10°53'21.2"E
UTM
32T 646605 5082304
w3w 
///assolta.dondoli.giocosa
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Titoli consigliati

  • Terra di Mezzo. La Prima Guerra Mondiale nell'Alto Garda di Elvio Pederzolli (In vendita presso gli uffici di Riva del Garda, Arco e Torbole sul Garda - € 7,00)

  • Sentieri di confine di Donato Riccadonna e Mauro Zattera, Quaderno n. 9 Associazione Riccardo Pinter

Mappe consigliate

  • Mappa escursionistica Garda Trentino - In vendita presso uffici informazione Riva del Garda, Arco e Torbole 

Guide consigliate in questa regione:

Mostra tutto

Cartine consigliate

Mostra tutto

Attrezzatura

Le escursioni in montagna richiedono abbigliamento e attrezzatura specifica. Anche in occasione di uscite relativamente brevi e agevoli, è sempre meglio essere ben equipaggiati per non incorrere in spiacevoli sorprese e per fronteggiare imprevisti come ad esempio un temporale improvviso o un calo di energia.

Cosa portare per un trekking in montagna?

Nello zaino (per un'escursione giornaliera di norma si consiglia un 25/30L) è bene portare:

  •  boraccia (1L)
  • snack (per esempio, frutta secca o cioccolato)
  • kit di pronto soccorso
  • giacca antivento
  • una maglia in pile
  • maglietta e calze di ricambio (possibilmente chiusi in un sacchetto di plastica)
  • indossate o almeno portate nello zaino un paio di pantaloni lunghi
  • cappellino
  • crema solare
  • occhiali da sole
  • guanti
  • fischietto per farsi rintracciare in caso di emergenza
  • numero telefonico in caso di emergenza: 112

Indossate inoltre calzature adatte al percorso ed alla stagione. Il piano di calpestio dei sentieri può essere irregolare o sconnesso ed un paio di scarponcini vi proteggerà dalle distorsioni.Un pendio erboso, una placca di roccia o un sentiero ripido, se bagnati, possono diventare pericolosi senza calzature adeguate.

Per finire... ... non dimenticate la macchina fotografica! Servirà per immortalare l'escursione e gli innumerevoli scorci mozzafiato che il Garda Trentino nasconde ad ogni angolo. Se poi volete condividere con noi i vostri ricordi potete usare l'hashtag #GardaTrentino


Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

5,0
(1)

Foto di altri utenti


Recensione
Difficoltà
media
Lunghezza
6,4 km
Durata
3:15 h.
Salita
493 m
Discesa
493 m
Punto più alto
708 m
Punto più basso
215 m
Raggiungibile con mezzi pubblici Percorso ad anello Panoramico Rilevanza culturale/storica Interesse botanico Interesse geologico

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
Mappe e sentieri
Lunghezza  km
Durata : ore
Salita  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio