Condividi
Preferiti
Stampa/PDF
GPX
KML
Crea itinerario fino qui Copia il percorso
Embedding
Fitness
Bici da corsa

Vetriolo

Bici da corsa · Valsugana, Lagorai, Tesino · Chiuso
Responsabile del contenuto
VisitTrentino Partner verificato 
  • Vetriolo Terme
    / Vetriolo Terme
    Foto: VisitTrentino, VisitTrentino
  • Vetriolo Terme
    / Vetriolo Terme
    Foto: VisitTrentino ab, VisitTrentino
m 2000 1800 1600 1400 1200 1000 800 600 400 200 12 10 8 6 4 2 km

La strada che sale da Levico Terme fino a Vetriolo è stata più volte terreno di sfida  per i campioni che si sono misurati nel Giro d’Italia. Su questa salita l’americano Andrew Hampsten, nel 1988, consolidò la maglia rosa imponendosi nella cronometro individuale. Fu il primo ciclista extraeuropeo a vincere il Giro.
Chiuso
media
12,9 km
2:26 h.
1137 m
137 m
outdooractive.com User
Autore
VisitTrentino
Ultimo aggiornamento: 29.01.2018

Difficoltà
media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
1493 m
Punto più basso
492 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Indicazioni sulla sicurezza

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Partenza

Levico Terme (492 m)
Coordinate:
Geografico
46.014170, 11.296740
UTM
32T 677794 5098186

Arrivo

Vetriolo

Direzioni da seguire

Una storia sportiva testimone della severità di una salita che non concede respiro. Va affrontata con una certa preparazione, perché solo i primi chilometri si presentano relativamente facili. Con il primo tornante la strada inizia a salire e non smette più. Le pendenze sono regolari attorno al sette – otto per cento, con punte che superano il dieci.

A chi sale la Valsugana appare attorniata da montagne che si ergono improvvise, cariche della storia del conflitto 15 - 18. Ai lati la vegetazione è ricca di fauna selvatica. L’acqua che scende è pregna di sostanze rubate alla montagna: minerali che hanno scritto una storia millenaria nell’attività estrattiva della zona. Le sue caratteristiche arsenico ferruginose hanno creato una tradizione termale che continua tutt’oggi. A Vetriolo si notano ancora i fasti di un tempo. Il segno della nobiltà asburgica che si ritemprava sulla montagna sopra Levico terme assurto al rango di città. A Vetriolo la fatica, con soddisfazione, finisce e si ferma la bicicletta. Da qui si può osservare il panorama di un cielo colorato dalle vele degli aquiloni e dei deltaplani  che partono a fianco dell’ultima ripida pendenza.

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.


Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere qualcosa?


Recensioni

Condividi la tua esperienza

Aggiungi il primo contributo della Community


Foto di altri utenti


Stato
Chiuso
Difficoltà
media
Lunghezza
12,9 km
Durata
2:26h.
Dislivello
1137 m
Discesa
137 m

Statistiche

  • Contenuti
  • Crea nuovo punto
  • Show images Nascondi foto
: ore
 km
 mt
 mt
 mt
 mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio