Condividi
Preferiti
Stampa/PDF
GPX
KML
Crea itinerario fino qui
Plugin
Fitness
Sentiero ciaspole

Ciaspolata al Monte Cola

Sentiero ciaspole · Valsugana, Lagorai, Tesino
Responsabile del contenuto
VisitTrentino Partner verificato 
  • le baite nei pressi del Rif.Serot
    / le baite nei pressi del Rif.Serot
    Foto: Ale Beber, VisitTrentino
  • il M.Fravort visto dalla strada che sale alle baite Clavin
    / il M.Fravort visto dalla strada che sale alle baite Clavin
    Foto: Ale Beber, VisitTrentino
  • la cresta finale che conduce in vetta al M.Cola, in fondo a destra
    / la cresta finale che conduce in vetta al M.Cola, in fondo a destra
    Foto: Ale Beber, VisitTrentino
Cartina / Ciaspolata al Monte Cola

Affacciato sulla Valsugana, proponiamo un percorso soleggiato e panoramico su pendenze tranquille, con cresta finale sapore alpinistico. 

difficile
10,4 km
5:00 h.
814 m
814 m

Il versante che sovrasta il paese di Roncegno è una delle zone più belle della Valsugana, con decine di masi e baite disseminate tra castagneti e pascoli.

Quest'escursione, solitamente molto frequentata, permette di raggiungere senza difficoltà eccessive una vetta molto panoramica e remunerativa.

Al rientro due strutture ricettive aperte anche in inverno, il rifugio "Serot" e il Bar ristorante "Le Pozze", offrono un ottimo ristoro.

Consiglio dell'autore

A quota 1900m, una volta entrati nella Val d'Ilba, una piccola baita parzialmente diroccata costituisce il luogo adatto per una breve pausa intermedia.

outdooractive.com User
Autore
VisitTrentino
Ultimo aggiornamento: 08.07.2019

Difficoltà
difficile
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
2240 m
Punto più basso
1429 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
Esposizione
NOSE

Consigli di sicurezza

Il percorso non è esente da pericolo valanghe, quindi le condizioni vanno valutate attentamente al momento. Si sconsiglia di percorrere la parte alta del percorso, oltre i 1800m, in caso di nebbia o nuvole basse, poiché presenta pochi punti di riferimento e l'orientamento può risultare difficoltoso.

La stabilità del manto nevoso è soggetta a cambiamenti repentini e imprevedibili. Consultate sempre il bollettino valanghe (www.meteotrentino.it o altri se disponibili per il vostro ambito) e informatevi molto bene a riguardo delle condizioni del momento presso gli uffici delle Guide Alpine di zona ( www.mountime.com ). Le tracce gpx sono puramente indicative del percorso mediamente più sensato, ma non possono essere seguite ciecamente senza una valutazione preliminare dei pendii in quel preciso momento

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Attrezzatura

Per tutte le escursioni con le racchette da neve si raccomanda un abbigliamento adeguato anche in caso di repentini abbassamenti di temperatura e che non si bagni a contatto con la neve (capi di vestiario impermeabili tipo Gore-Tex). Inoltre guanti, berretto, occhiali da sole e crema protettiva dovrebbero far parte della normale dotazione di ogni componente del gruppo. 

 

Si ricorda che calzature inadeguate ( troppo strette o non sufficientemente impermeabili ) possono dar luogo a principi di congelamento ai piedi.

 

Suggeriamo caldamente di dotarsi del kit per l'autosoccorso in valanga, composto da Artva-Pala-Sonda (che può anche essere noleggiato).

 

I bastoncini risultano estremamente utili e sono consigliati.

 

Nell’eventualità di incontrare neve ghiacciata, si consiglia di aggiungere alla dotazione anche i ramponi.

Ulteriori informazioni e link

https://www.rifugioserot.eu/#myPage

 

Start

parcheggio presso il bar ristorante "Le Pozze" (1431 m)
Coordinate:
Geografico
46.068705, 11.380521
UTM
32T 684099 5104436

Arrivo

M.Cola 2262m

Percorso

Tornando indietro sulla strada per 50m, si trova la partenza del sentiero SAT 372B che in una decina di minuti conduce nei pressi del rif. Serot. Da qui imboccare una strada che sale verso le baite in loc.Clavin e quindi proseguire in direzione Nord-Est fino ad incrociare la strada che verso sinistra (direz. Ovest) porta in Val d'Ilba. Dal baito proseguire al centro della valle in direzione della sella che collega cima Hoabonti e M.Cola, quindi una volta giunti sul crinale piegare a destra fino alla croce di vetta.

 

Mezzi pubblici

NO

Come arrivare

Seguire la SP65 da Roncegno in direzione Ronchi Valsugana fino al bivio sulla sinistra con indicazioni "Le Pozze" e "Rif.Serot". La strada che sale è asfaltata ma stretta e potenzialmente problematica in caso di neve: si consiglia di avere le catene a bordo.

Dove parcheggiare

Nel grande piazzale nei pressi del bar-ristorante "Le Pozze"

Calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina, a piedi o in bicicletta.

Titoli consigliati

"In vetta con le ciaspole nel Trentino", ed.Tappeiner 2014

Mappe e cartine consigliate

4Land Lagorai-Cima d'Asta, n.113


Domanda e risposta

Fai la prima domanda

Hai dei dubbi? Scrivi la tua domanda e fatti aiutare dalla community!


Recensioni

Sei il primo

Condividi la tua esperienza!


Foto aggiuntive


Difficoltà
difficile
Lunghezza
10,4 km
Durata
5:00 h.
Salita
814 m
Discesa
814 m
Panoramico Passaggio in vetta

Statistica

: ore
 km
 m
 m
Punto più alto
 m
Punto più basso
 m
Mostra il profilo altimetrico Nascondi il profilo altimetrico
Sposta le frecce a sinistra e a destra per cambiare il ritaglio visualizzato.