Condividi
Memorizza
Stampa/PDF
GPX
KML
Crea itinerario fino qui
Plugin
Fitness
Trekking

Alta Via Del Granito

Trekking • Cima d'Asta Gruppo
Responsabile del contenuto
APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
Cartina / Alta Via Del Granito
1500 1800 2100 2400 2700 3000 m km 5 10 15 20 25

L’ Alta Via del Granito è una splendida traversata ad anello, nella singolare isola granitica del gruppo Cima d’Asta - Cime di Rava, nella Catena del Lagorai. 

difficile
28,8 km
19:58 h.
2350 m
2350 m

Difficoltà: E (Sentiero Escursionistico) 

L’Alta Via percorre una rete di antichi sentieri ed ex strade militari, risalenti alla Prima Guerra Mondiale, collegando gli unici due rifugi del gruppo.

Tre giorni di facile cammino fra stupendi paesaggi naturali, severi ricordi della Grande Guerra, malghe ed alpeggi, testimonianze esemplari dell’antico patto dell’uomo con la natura. 

 

 

Consiglio dell'autore

E' richiesto un minimo di allenamento. 

Caricare nello zaino il minimo indispensabile. 

outdooractive.com User
Autore
APT Valsugana
Ultimo aggiornamento: 14.05.2018

Difficoltà
difficile
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Livello sul mare
2519 m
1436 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
Esposizione
NOSE

Consigli per la sicurezza

Verificare sempre il meteo, partire sempre di buon ora e ascoltare sempre i preziosi consigli dei gestori. 

  • Scegliete un percorso adatto alla vostra preparazione
  • Partire soli è più rischioso nel caso portatevi un cellular
  • Lasciate informazioni sul vostro itinerario e sull’orario approssimativo di rientro
  • Non esitate ad affidarvi ad un professionista
  • Fate attenzione a indicazioni e segnaletica che trovate sul percorso
  • Non esitate a tornaresui vostri passi
  • In caso di incidente date l’allarme chiamando il 112

Attrezzatura

Normale abbigliamento per escursioni in montagna (abbigliamento e scarponicini da trekking, impermeabile in caso di pioggia)

Ulteriori informazioni e link

E' possibile fare questo trekking in senso orario o antiorario. 

Verificare la disponibilità dei rifugi prima della partenza.

Partenza

Malga Sorgazza (1436 m)
Coordinate:
Geografico
46.134228 N 11.599506 E
UTM
32T 700795 5112246

Arrivo

Malga Sorgazza

Percorso

Primo giorno

Malga Sorgazza – Rifugio CaldenaveDalla Malga Sorgazza, ora ristorante, si imbocca il ripido sentiero 328 che, passando dal Lago di Costa Brunella, porta a forcella Quarazza. Da qui si prosegue aggirando la cresta sud est di Cima Trento per arrivare al Forzelon di Rava. Dal Forzelon (forcella/passo) una breve e consigliata deviazione sale al Cimon Rava (m. 2.436) che offre una bella veduta sulle cime della Cresta del Frate. Discesi dalla cima si prosegue lungo il sentiero 332 bis con comoda e panoramica traversata sulla testata della Val di Rava arrivando quindi a Forcella Ravetta. Ora si scende decisamente passando sotto il versante nord dell’imponente Cima Caldenave, si attraversa un boschetto e si sbuca sull’ampia torbiera che precede di pochi minuti il rifugio Caldenave.

Secondo giorno

Rifugio Caldenave - Rifugi o Cima d’AstaDal Rifugio Caldenave si cala nella piana, si attraversa il torrente e si imbocca il sentiero 360 che, passando per i suggestivi laghi della Val dell’Inferno, sale alla Forcelladelle Buse Todesche. Da qui, con piacevole cammino in quota, si prosegue verso nord lungo il sentiero 373, costeggiando il fianco est del Cengello e di Cima Lasteati. Si arriva così a Forcella Magna, importante valico che mette in comunicazione la Val Sorgazza con l’Alta Val Cia. Durante la Prima Guerra Mondiale questa forcella era servita da una carrozzabile (ruderi evidenti) che permetteva agli italiani di assestarvi grossi pezzi di artiglieria. Dalla forcella si cala lungo il sentiero 380 fino ad incontrare il bivio sulla destra per il passo Socede (380 bis) a quota 2516 m., segnato da alcuni resti di trincea. Da qui in 15 minuti, traversando su dossi granitici, si arriva al Rifugio Brentari.

Terzo giorno

Rifugio Cima d’Asta - Malga SorgazzaDal Rifugio Brentari si scende per caratteristiche lastronate granitiche fino alla base della teleferica. Poi per strada forestale si arriva a Malga Sorgazza, completandol’anello. Dal Rifugio è consigliata l’ascensione di Cima d’Asta (m. 2.847 - 1 h e 15’/ 370 m di dislivello), cima più alta del gruppo ed eccezionale punto panoramico.

Mezzi pubblici

No Mezzi Pubblici

Come arrivare

Dalla Strada Statale 47 della Valsugana prendere l'uscita per l'Altopiano del Tesino. Raggiunto Pieve Tesino seguire le Indicazioni per la Val Malene e quindi malga Sorgazza.

Dove parcheggiare

Comodo parcheggio nei pressi di Malga Sorgazza.

Calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina, a piedi o in bicicletta.

Mappe e cartine consigliate

Community

 Commenti
 Segnalazioni
Pubblicare
  Indietro
Segna un punto sulla mappa
(Clicca sulla mappa)
oppure
Punto consigliato:
Il punto puó essere spostato direttamente sulla mappa
Cancella X
Modifica
Annulla X
Modifica
modifica il punto sulla mappa
Video
*Campo obbligatorio
Pubblicare
Si prega di inserire un titolo
Prego inserisci una descrizione.
Difficoltà
difficile
Lunghezza
28,8 km
Durata
19:58 h.
Salita
2350 m
Discesa
2350 m
Itinerario circolare Panoramico Itinerario plurigiornaliero Ristori lungo il percorso Culturale / storico Interesse geologico Interesse botanico Interesse faunistico

Statistica

: ore
 km
 m
 m
Punto più alto
 m
Punto più basso
 m
Mostra il profilo altimetrico Nascondi il profilo altimetrico
Sposta le frecce a sinistra e a destra per cambiare il ritaglio visualizzato.