Condividi
Memorizza
Stampa/PDF
GPX
KML
Crea itinerario fino qui
Plugin
Fitness
Trekking

Trekking - Il Trodo dei Fiori

Trekking • Valsugana, Lagorai, Tesino
Responsabile del contenuto
APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
  • Acetosa - Trodo dei Fiori
    / Acetosa - Trodo dei Fiori
    Foto: Jacopo Virgili, CC BY, APT Valsugana e Lagorai
  • Fiordaliso alpino blu
    / Fiordaliso alpino blu
    Foto: Jacopo Virgili, CC BY, APT Valsugana e Lagorai
  • Fiordaliso alpino rosa
    / Fiordaliso alpino rosa
    Foto: Jacopo Virgili, CC BY, APT Valsugana e Lagorai
  • Garofano a pennacchio
    / Garofano a pennacchio
    Foto: Jacopo Virgili, CC BY, APT Valsugana e Lagorai
  • Garofano montano
    / Garofano montano
    Foto: Jacopo Virgili, CC BY, APT Valsugana e Lagorai
  • Genziana dei calcari
    / Genziana dei calcari
    Foto: Jacopo Virgili, CC BY, APT Valsugana e Lagorai
  • Giglio di San Giovanni
    / Giglio di San Giovanni
    Foto: Jacopo Virgili, CC BY, APT Valsugana e Lagorai
  • Giglio Martagone 1
    / Giglio Martagone 1
    Foto: Jacopo Virgili, CC BY, APT Valsugana e Lagorai
  • Giglio Martagone 2
    / Giglio Martagone 2
    Foto: Jacopo Virgili, CC BY, APT Valsugana e Lagorai
  • Orchidea delle zanzare
    / Orchidea delle zanzare
    Foto: Jacopo Virgili, CC BY, APT Valsugana e Lagorai
  • Piantagine
    / Piantagine
    Foto: Jacopo Virgili, CC BY, APT Valsugana e Lagorai
  • Raponzolo montano scorzonera
    / Raponzolo montano scorzonera
    Foto: Jacopo Virgili, CC BY, APT Valsugana e Lagorai
  • Sassifraga sempreviva
    / Sassifraga sempreviva
    Foto: Jacopo Virgili, CC BY, APT Valsugana e Lagorai
Cartina / Trekking - Il Trodo dei Fiori
1650 1800 1950 2100 2250 m km 1 2 3 4 5 6

Il paradiso della flora alpina! Durante il periodo estivo, si possono ammirare più di 300 specie di fiori e un panorama indimenticabile sulle Dolomiti e il Lagorai.

media
6 km
2:05 h.
412 m
412 m

Il Trodo dei fiori è un percorso di notevole interesse botanico - paesaggistico ma anche geologico e storico che si snoda dal Passo Brocon da quota 1616 metri. E' un sentiero che può vantare una ricchezza botanica sorprendente e lungo il suo percorso sono ancora ben evidenti i segni della Prima Guerra Mondiale.

Grazie alla sua posizione geografica, il Trodo dei Fiori costituisce un impareggiabile belvedere sulla vallata sottostante.

Il periodo migliore per la visita è il mese di luglio quando si assiste alla piena fioritura. Alcune specie di fiori sbocciano comunque anche alla fine di giugno e nel mese di agosto.

Consiglio dell'autore

I fiori sono protetti dalla legge: chi li ama veramente li ammira senza raccoglierli, lasciando anche agli altri il piacere di osservarli.

outdooractive.com User
Autore
APT Valsugana
Ultimo aggiornamento: 04.12.2018

Difficoltà
media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Livello sul mare
2031 m
1620 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
Esposizione
NOSE

Consigli per la sicurezza

  • Scegliete un percorso adatto alla vostra preparazione
  • Consultate i bollettini meteorologici
  • Partire soli è più rischioso nel caso portatevi un- cellulare; lasciate informazioni sul vostro itinerario e sull’orario approssimativo di rientro
  • Non esitate ad affidarvi ad un professionista
  • Fate attenzione a indicazioni e segnaletica che trovate sul percorso; non esitate a tornare sui vostri passi
  • In caso di incidente date l’allarme chiamando il 112

Attrezzatura

Normale abbigliamento per escursioni in montagna (abbigliamento e scarponicini da trekking, impermeabile in caso di pioggia)

Ulteriori informazioni e link

www.trododeifiori.it

Partenza

Piazzale degli Alberghi - Passo Brocon (1619 m)
Coordinate:
Geografico
46.118704 N 11.687960 E
UTM
32T 707686 5110749

Arrivo

Piazzale degli Alberghi - Passo Brocon

Percorso

Difficoltà E: Sentiero Escursionistico.

La comoda passeggiata inizia seguendo una mulattiera della Prima Guerra Mondiale e con ampi tornanti risale l'assolato pendio. In alto il percorso si fa piano lungo un crinale roccioso; fiori di ogni tipo, anche molto rari, crescono ovunque, soprattutto nelle fessure della roccia, che si animano di vita. La strepitosa varietà botanica del Trodo dei Fiori è merito della natura delle rocce che formano queste montagne. Lungo quasi tutto il sentiero le rocce sono calcaree, formate da evidenti strati sovrapposti. Nello specifico si tratta di calcari risalenti a circa 190 milioni di anni fa, nati dalla lenta sedimentazione di particelle minerali sul fondo di antichissimi mari. Oltre il Col del Boia il terreno diventa più acido e lascia il posto a scure rocce cristalline: il granito di Cima d'Asta e le filladi quarzifere. La duplice geologia del suolo è quindi uno dei motivi della varietà botanica che caratterizza il sentiero. 

Come arrivare

Dalla Strada Statale 47 della Valsugana prendere l'uscita per l'Altopiano del Tesino, seguire poi le indicazioni per il Passo Brocon. Se si proviene dal Primiero prendere la strada per la Valle del Vanoi che porta fino al Passo Brocon.

Dove parcheggiare

Parcheggio nel piazzale del Passo.
Calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina, a piedi o in bicicletta.

Community

 Commenti
 Segnalazioni
Pubblicare
  Indietro
Segna un punto sulla mappa
(Clicca sulla mappa)
oppure
Punto consigliato:
Il punto puó essere spostato direttamente sulla mappa
Cancella X
Modifica
Annulla X
Modifica
modifica il punto sulla mappa
Video
*Campo obbligatorio
Pubblicare
Si prega di inserire un titolo
Prego inserisci una descrizione.
Difficoltà
media
Lunghezza
6 km
Durata
2:05 h.
Salita
412 m
Discesa
412 m
Panoramico Culturale / storico Interesse botanico Itinerario consigliato

Statistica

: ore
 km
 m
 m
Punto più alto
 m
Punto più basso
 m
Mostra il profilo altimetrico Nascondi il profilo altimetrico
Sposta le frecce a sinistra e a destra per cambiare il ritaglio visualizzato.