Condividi
Preferiti
Stampa/PDF
GPX
KML
Crea itinerario fino qui
Plugin
Fitness
Trekking

Trekking Monte Ortigara e Cima Caldiera

Trekking · Italia
Responsabile del contenuto
APT Valsugana e Lagorai Partner verificato  Explorers Choice 
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
  • /
    Foto: APT Valsugana, APT Valsugana e Lagorai
Cartina / Trekking Monte Ortigara e Cima Caldiera
1650 1800 1950 2100 2250 m km 1 2 3 4 5 6 7 8

Un percorso che è stato teatro della Prima Guerra Mondiale.

media
8,8 km
6:00 h.
479 m
483 m

Si tratta del Monte più conosciuto e frequentato dell'Altopiano, un luogo ricordato da molti per i fatti accaduti nella Prima Guerra Mondiale (battaglia dell'Ortigara, giugno 1917), ancora ricco di resti, testimonianze e monumenti.

Consiglio dell'autore

Essendo in quota, verificare sempre il meteo e se possibile partire di buon ora, portarsi acqua e cappellino per il sole.

outdooractive.com User
Autore
Omar Ropelato
Ultimo aggiornamento: 15.07.2019

Difficoltà
media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
2097 m
Punto più basso
1773 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
Esposizione
NOSE

Consigli per la sicurezza

  • Scegliete un percorso adatto alla vostra preparazione
  • Consultate i bollettini meteorologici
  • Partire soli è più rischioso nel caso portatevi un cellulare
  • Lasciate informazioni sul vostro itinerario e sull’orario approssimativo di rientro
  • Non esitate ad affidarvi ad un professionista
  • Fate attenzione alle indicazioni e alla segnaletica che trovate sul percorso
  • Non esitate a tornare sui vostri passi
  • In caso di incidente date l’allarme chiamando il 112

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Attrezzatura

Normale abbigliamento per escursioni in montagna (abbigliamento e scarponicini da trekking, impermeabile in caso di pioggia)

Ulteriori informazioni e link

APT Valsugana - tel. +39 0461 727700 - info@visitvalsugana.it

Start

Piazzale Lozze (1780 m)
Coordinate:
Geografico
45.995834, 11.530433
UTM
32T 695950 5096698

Arrivo

Piazzale Lozze

Percorso

Difficoltà E: Sentiero Escursionistico.

Questo percorso costituisce indubbiamente l'itinerario più completo e significativo per visitare il campo di battaglia dell'Ortigara, teatro di alcune tra le più cruente battaglie combattute durante il primo conflitto mondiale sull'intero fronte italiano. Si parte dal piazzale delle Lozze, e si sale per il sentiero 841 che sale dolcemente a tornati, è un ex stradina militare, è molto larga e lungo questo tretto di percorso si vedono le piazzole dove erano costruite le baracche degli itagliani, si giunge quindi a cima Caldiera e si sale dal versante est. Qui è obbligatorio il passaggio all'osservatorio Torino, punto d'osservazione strategico sia in trincea che in grotta "munirsi di torcia e prestare attenzione a non sivolare se ci si addentra nei cunicoli dell'osservatorio". Da qui si scende a posso della scala e poi al Campanaro seguendo trincee e camminamenti. Proprio in questa zona si sono concentrati la maggior parte dei combattimenti. Seguiremo poi il sentiero che ci porta prima verso il Passo dell'Agnella e poi su al cippo austriaco. Attraversare la cime e giungere alla colonna spezzata, " cippo Italiano" .

Per il rientro si scende  poi verso malga Ortigara e si prosegue in direzione Piazzale lozze su comodo sentiero. Merita poi un momento di pausa e di riflessione il monumento posto nei pressi della Chiesetta del Lozze posto appena sotto la cima di Lozze. Dalla Chiesetta, si scende per poche centinaia di metri su mulattiera fino al punto di partenza. 

Come arrivare

Dalla strada Statale 47 della Valsugana prendere l'uscita per Primolano-Enego. Da qui, raggiunto e superato il paese di Enego, all'incrocio seguire per Val Maron fino al Rifugio Marcesina e poi dopo 1 km seguire le indicazioni per Malga Fossetta e Piazzale Lozze (da Borgo Valsugana circa 1,45 ore)

E' possibile salire anche dal paese di Grigno ma solo per chi è in possesso del permesso comunale.

Dove parcheggiare

Piazzale Lozze

Calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina, a piedi o in bicicletta.

Mappe e cartine consigliate

Cartina Trekking in Valsugana, oppure Trekking sull'altopiano della Marcesina, tutte le cartine sono disponibili presso gli uffici APT. 


Domanda e risposta

Fai la prima domanda

Hai dei dubbi? Scrivi la tua domanda e fatti aiutare dalla community!


Recensioni

Sei il primo

Condividi la tua esperienza!


Foto aggiuntive


Difficoltà
media
Lunghezza
8,8 km
Durata
6:00 h.
Salita
479 m
Discesa
483 m
Itinerario circolare Panoramico Rilevanza culturale / storico Interesse geologico Itinerario consigliato Passaggio in vetta Percorso esposto

Statistica

: ore
 km
 m
 m
Punto più alto
 m
Punto più basso
 m
Mostra il profilo altimetrico Nascondi il profilo altimetrico
Sposta le frecce a sinistra e a destra per cambiare il ritaglio visualizzato.